Comunicati

I Navigator campani ringraziano il Presidente Mattarella e il Prefetto Pagano

Napoli, 4 Ottobre – In luogo dell’annunciato presidio previsto per domani al Museo Ferroviario di Pietrarsa, una nostra delegazione sarà presente sul posto per consegnare un messaggio al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. All’ex opificio borbonico saranno presenti i navigator protagonisti a fine agosto di uno sciopero della fame contro la paradossale bega politica tra Regione e Anpal Servizi che ha bloccato la nostra contrattualizzazione.

A margine dell’evento, i nostri colleghi incontreranno il Prefetto di Napoli Carmela Pagano, che si è resa disponibile ad informare il Capo dello Stato della situazione che da quasi tre mesi ci impedisce di poter svolgere il lavoro per cui siamo stati selezionati.

Siamo profondamente grati alle istituzioni per aver accolto la nostra richiesta di incontro.

Poniamo le nostre speranze e la nostra fiducia di italiani nel Presidente Mattarella a cui rappresenteremo il nostro disagio di cittadini che, per motivazioni esclusivamente di carattere politico, si vedono negato il sacrosanto diritto al lavoro, cardine della nostra Carta Costituzionale. Un diritto conquistato vincendo una regolare selezione pubblica come tutti gli altri navigator d’Italia.

I vincitori della selezione Navigator in Campania


Caro lettore, SciscianoNotizie.it non ha mai ricevuto contributi statali e provvede alle sue spese autofinanziandosi attraverso sottoscrizioni volontarie. La redazione lavora senza sosta, giorno e notte, per fornire aggiornamenti precisi ed affidabili sulle notizie del territorio. Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se ci leggi tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Grazie!

SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa