Attualita'

Guerra in Ucraina, Storia Telegram. Moglie al marito soldato: “Puoi stuprare le donne ucraine, ma usa le precauzioni”

Napoli, 15 Aprile – Ha dell’agghiacciante questa storia che gira su canali telegram, fornendo le prove della conversazione telefonica, intercettata dai servizi di sicurezza ucraini.  Lui è  Roman BIKOVSKY, un militare russo, ex coscritto poi passato al 180° reggimento.

In una conversazione telefonica con la moglie, con la quale ha anche un figlio, intercettata dai servizi segreti ucraini, emergono conferme ed “autorizzazioni” agghiaccianti. Si, autorizzazioni! Perché la moglie di Roman, Olga BIKOVSKA autorizza il marito a stuprare donne ucraine, l’importante è  stare attenti ed al sicuro.

LEI: allora tu vai  𝑎 𝑠𝑡𝑢𝑝𝑟𝑎𝑟𝑒 𝑙𝑒 𝑑𝑜𝑛𝑛𝑒 𝑢𝑐𝑟𝑎𝑖𝑛𝑒 𝑒 𝑛𝑜𝑛 𝑚𝑖 𝑑𝑖𝑐𝑖 𝑛𝑖𝑒𝑛𝑒, hai capito?  (sorriso) 

LUI: 𝑠𝑡𝑢𝑝𝑟𝑎𝑟𝑒 𝑒 𝑛𝑜𝑛 𝑑𝑖𝑟𝑡𝑖 𝑛𝑢𝑙𝑙𝑎?

LEI: si, che io non sappia nulla quindi.

LUI: Posso, si

LEI: 𝑠𝑖 io ti do il permesso. Ma usa le protezioni lì.

LUI:va bene.

Oltre alla conversazione con la moglie, viene pubblicata un’altra intercettazione, tra lo stesso soldato Roman BIKOVSKY, membro del servizio militare delle truppe aviotrasportate della Federazione Russa e Mark KROTOV giornalista della redazione russa di Radio Liberty.

Giornalista: Roman, sei ancora nella regione di Kherson?  Con il 108° reggimento? 

Roman: No, sono a Sebastopoli

Giornalista: E quando hai lasciato la regione di Kherson?

Roman: Chi sei, posso chiedere?

Giornalista: Sono un giornalista.  L’altro giorno è stata pubblicata la tua conversazione telefonica con tua moglie, in cui ti ha detto: “Tu stupri le donne ucraine, sì”.  Sei tu su quel disco? 

Roman: No.

 

Entrambi vivono nella Crimea occupata, a Feodosia. Bykovsky presta servizio nel reggimento della Guardia Nazionale. Con lo scoppio della guerra su vasta scala nel febbraio del  2022, ha partecipato alla cattura della regione di Kherson.

 

 

 

 

Sua moglie, Olga Bykovskaya (nata Pinyasova), è rimasta in Crimea e lì sta crescendo il figlio. Entrambi provengono dalla regione di Oryol della Federazione Russa.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.