Comuni

Fase 2, caos ricoveri. Ficco (Saues):”Regione emani linee guida per emergenza rerritoriale”

loading...

Napoli, 13 Maggio – Scongiurare i decessi in ambulanza, subito linee guida regionali per il trasferimento dei pazienti Covid negli ospedali. Lo chiede il Saues, sindacato autonomo urgenza emergenza sanitaria  in relazione alle notizie sulle difficoltà incontrate in questi giorni dal servizio di emergenza territoriale-118 a Napoli nel trasferimento dei pazienti affetti da Covid-19 o presunti tali in strutture ospedaliere disponibili all’accoglienza.

“Chiediamo alla Regione, cui spetta la funzione organizzativa dei servizi di emergenza sanitaria – afferma il presidente nazionale del Saues Paolo Ficco -, di emanare al più presto specifiche linee guida per l’individuazione degli ospedali territoriali che devono o possono accogliere, anche con le più svariate concomitanti patologie, i pazienti affetti da coronavirus o presunti tali”.

Per Ficco “soprattutto in questa fase che le strutture ospedaliere sono interessate da sovraffollamento o dalla sospensione temporanea dei ricoveri per le attività di sanificazione, servono indicazioni urgenti, rigorose ed efficaci per garantire la tempestività di questi trasferimenti, scongiurare i decessi sulle ambulanze e liberarle in tempi ragionevoli per ulteriori e successivi interventi”.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.