Politica

Covid-19, Paolo Russo (FI): “Abbandonati al proprio destino gli eroi del coronavirus”

loading...

Napoli, 12 Maggio – “Perchè non ora. Perchè non riconoscere ai medici ed agli operatori sanitari che in questi mesi stanno lottando con le armi spuntate contro il coronavirus uno scudo penale e civile che li metta al riparo da responsabilità ed azioni risarcitorie perchè semmai sono vittime e non carnefici. Riconosciamo a questi eroi il valore del lavoro svolto senza però penalizzare i cittadini, che   si sentissero lesi nel diritto alla salute, di poter comunque invocare la giustizia ed eventualmente il risarcimento”: lo ha detto il deputato Paolo Russo, responsabile nazionale del dipartimento Sud di Forza Italia.

“Il Governo solo in apparenza si dice consapevole del valore di ciò che hanno fatto e stanno facendo in questo periodo. Di fatto però dichiara inammissibile il mio emendamento alla proposta di legge per contrastare le aggressioni al personale sanitario,  bocciando in questo modo ogni possibile testimonianza di considerazione nei confronti dei camici bianchi”, prosegue Russo.

“Così non si fa e continueremo a dare battaglia su un tema che è prima di tutto etico. Non si può abbandonare al proprio destino chi si è messo al servizio del Paese e spesso per questo Paese è caduto”, conclude Paolo Russo.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.