Attualita'

Covid-19, farmaco Tocilizumab: arriva l’ok dell’Aifa

Napoli, 17 Marzo – L’Agenzia Italiana del Farmaco approva il protocollo della sperimentazione scientifica del “Tocilizumab” contro il Coronavirus. Tenuto conto dei recenti risultati positivi di Napoli, arriva una bella notizia per tutti i malati di questo flagello pandemico, una speranza concreta per i medici di riuscire a limitare gli effetti disastrosi del virus nel corpo umano. Il Tocilizumab è un farmaco immunosoppressore, studiato soprattutto per il trattamento dell’artrite reumatoide e dell’artrite idiopatica giovanile sistemica, una grave forma di artrite reumatoide dei bambini. Il Tocilizumab è attivo contro il recettore dell’interleuchina-6.  L’interleuchina-6 è una citochina che gioca un ruolo importante nella risposta immunitaria ed è implicata nella patogenesi di molte malattie, quali le malattie autoimmuni, il mieloma multiplo e il cancro della prostata.

Questo farmaco è stato studiato dai medici infettivologi Dott. Vincenzo Montesarchio dell’Ospedale “Cotugno” di Napoli e il Dott. Paolo Ascierto dell’Istituto “Pascale” di Napoli, per gli effetti benefici sulla polmonite indotta dal Covid-19. Intanto ieri il Dott. Montesarchio ha rilasciato una dichiarazione su Rai News: “Relativamente al protocollo in oggetto – afferma – non ho personalmente alcuna certezza circa la sua approvazione. Il protocollo stesso non è stato approvato da AIFA, ma è in valutazione per l’approvazione e tutti speriamo che nei prossimi giorni si possa addivenire ad una soluzione positiva”. Al Cotugno, che rappresenta la prima linea in Campania alla lotta al Codiv-19, si continua il monitoraggio degli 11 pazienti già trattati con il Tocilizumab e nove di questi stanno evidenziando dei miglioramenti.

Ecco la dichiarazione del Dott. Paolo Ascierto: “Stamattina è arrivata anche dall’ospedale di Prato la richiesta di informazioni sul Tocilizumab per somministrarlo ad alcuni pazienti. Risultati incoraggianti arrivano anche dall’ospedale di Cosenza, dove due pazienti hanno risposto molto bene. Sono risultati importanti. In questo momento di grande tensione è doveroso un ringraziamento ai nostri angeli qui al Pascale ”. Anche in Puglia ci sono miglioramenti incoraggianti su pazienti selezionati e trattati col farmaco in questione e questi risultati hanno spinto la Regione a chiedere alla Roche, che è la società produttrice, di ottenere altre scorte. Anche in altri ospedali della penisola come a Milano, Fano, Pesaro, e Modena,  il Tocilizumab sta ottenendo risultati nei confronti della polmonite interstiziale causata dal Covid-19.

Il Dott. Paolo Ascierto ha spiegato con le seguenti parole come si è giunti al farmaco anti artrite reumatoide: “L’idea è nata perché noi usiamo l’immunoterapia nei tumori e alcuni effetti collaterali li trattiamo con il Tocilizumab. Il meccanismo che sta alla base del distress del Covid -19 è molto simile a quello dei trattamenti oncologici per questo motivo abbiamo incominciato ad usarlo sui pazienti Covid. Inoltre ci siamo confrontati con i medici cinesi che avevano già usato il farmaco in 21 pazienti e in 20 si era registrato un miglioramento importante. Il farmaco agisce sulla complicanza di questo virus cioè sull’infiammazione importante che il Covid-19 crea. Insomma diminuisce l’iperattività del sistema immunitario che è quella che causa l’insufficienza respiratoria. Molti si chiederanno ma i pazienti, una volta guariti, riprendono da subito la funzionalità respiratoria? Quello che ci hanno detto i colleghi cinesi è che in due settimane dal trattamento i pazienti sono stati dimessi e sono tornati a casa. Chiaramente segue per loro un periodo di convalescenza nel proprio domicilio. Ma è davvero un grande risultato”. Concretizzatasi l’approvazione da parte dell’AIFA, occorre solo evitare il contagio attraverso la scrupolosa osservanza delle disposizioni emanate dalla Presidenza del Consiglio, dalla Protezione Civile, dal Ministero della Salute, dai Presidenti di Regione e dai Sindaci. Serve il buon senso da parte di tutti i cittadini affinchè si possa giungere alla fine di questo tormentato calvario.

Restiamo tutti a casa e seguiamo attentamente i provvedimenti che ci vengono impartiti e sicuramente tutti insieme vinceremo.


Caro lettore, SciscianoNotizie.it non ha mai ricevuto contributi statali e provvede alle sue spese autofinanziandosi attraverso sottoscrizioni volontarie. La redazione lavora senza sosta, giorno e notte, per fornire aggiornamenti precisi ed affidabili sulle notizie del territorio. Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se ci leggi tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Grazie!

SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa