Attualita'

Covid-19, Caso idrossiclorochina. Ministero della Sanità ed AIFA davanti al TAR : l’udienza domani 10 novembre

loading...

Napoli, 9 Novembre – Accolte, quindi, le tesi di alcuni medici, ricorrenti con gli avvocati Erich Grimaldi e Valentina Piraino. La decisione prevede la libertà di prescrivere, sottolineano i ricorrenti “senza necessità di attendere un tampone spesso tardivo e/o falso negativo, garantendo la tutela del diritto alla salute ed il principio d’uguaglianza tra i cittadini italiani”.

Ed il Tar sospende la nota con la quale la Direzione regionale salute della Regione Lazio impediva ai medici di medicina generale di prescrive un farmaco rivelatosi, nei risultati di ricerca e nell’applicazione sul campo, fondamentale per il trattamento immediato dei pazienti ammalatisi in seguito a contagio da Covid-19, sin dall’insorgere delle patologie covid-correlate.

L’azione legale, promossa dai sopracitati avvocati, ha trovato quindi accoglienza e prosegue il suo iter per l’accertamento della verità e delle ragioni riguardo il veto posto da Aifa con un articolo pubblicato sul The Lancet, poi ritirato senza spiegazioni; ed intanto Panorama.it lancia una petizione con la quale i medici di base possono firmare a favore della prescrizione dell’idrossiclorochina per le terapie domiciliari necessarie a bloccare sin dai primi sintomi la malattia. Intervista agli avvocati Erich Grimaldi e Valentina Piraino per gli aggiornamenti.

Carolina Pastore

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.