Comuni

Cicciano, in fiamme le auto di due Responsabili di Settore del Comune: giallo sulle cause

loading...

Cicciano, 8 Giugno -Giallo a Cicciano. Le auto di due Responsabili di Settore del Comune sono andate a fuoco nel primo pomeriggio nel parcheggio del Centro Delle Culture poco lontano dal centro abitato.

Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco e le forze dell’ordine. Le cause sono per ora ignote. Sulla sua pagina Facebook interviene in un lungo sfogo l’ex sindaco Raffaele Arvonio: ” Non è accettabile assistere inermi a simili gesti che vanno assolutamente stigmatizzati poiché mortificano un’intera comunità. Ci auspichiamo che si tratti di una casualità, ma quando episodi del genere toccano persone che ricoprono un ruolo in una Pubblica Amministrazione, il sentore che si tratti di un vile atto intimidatorio prende il sopravvento.

Attendiamo fiduciosi che le forze dell’ordine facciano presto luce sulla spiacevole vicenda. Ai due Responsabili e alle loro famiglie piena solidarietà e vicinanza. Spero possano trovare subito la tranquillità di svolgere il proprio lavoro con la passione, l’impegno, la serietà e la trasparenza di sempre”. Saranno sicuramente le indagini dei carabinieri della stazione di Cicciano a fare luce su questo episodio.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.