Comuni

Caserta, prostituta rumena multata aggredisce vigile e distrugge il comando della Polizia Municipale

loading...

Caserta, 13 Novembre – Notte di follia a Caserta.  Come racconta Il Mattino, la notte tre il 12 ed il 13 novembre, a Caserta, una prostituta è stata fermata da agenti della Polizia Municipale che l’hanno multata perché sprovvista di mascherina.

La donna, una rumena 25enne, non accettando la sanzione è scappata via ma è stata raggiunta e bloccata immediatamente. Al comando della Polizia Municipale, dove è stata condotta per la verbalizzazione dell’accaduto, la 25enne ha cominciato a dare in escandescenze aggredendo gli agenti e distruggendo computer e documenti. Un ufficiale è stato ferito.

“Innanzitutto cominciamo col dire che anche le prostitute devono indossare la mascherina, tutti devono farlo. In secondo luogo servono più controlli sul territorio, in questo momento particolare la prostituzione, da sempre vettore di malattie, deve essere fermata, non si può rischiare di far aumentare ulteriormente i contagi. Inoltre chi non vuol rispettare le regole e le leggi allora non può vivere nel nostro Paese.”– dichiarano il Consigliere Regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli E Rita Martone, rappresentate di Europa Verde a Caserta.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.