Comuni

Carbonara di Nola, come affrontare la quarantena: considerazioni e consigli utili della psicologa Lucia Ferraro

Carbonara di Nola, 29 Marzo – Il comune di Carbonara Di Nola ha attivato il servizio di sostegno psicologico gratuito a distanza, con la Psicologa Lucia Ferraro a cui abbiamo chiesto consigli utili, a tutti, per affrontare la quarantena senza soffrirne anche psicologicamente.

Considerando che siamo giunti alla fine della terza settimana di quarantena, ci dice la Dott.ssa, dopo che il DPCM del 7 marzo ha disposto l’isolamento di ogni nucleo familiare all’interno della propria abitazione, al fine di contenere la diffusione del Virus Covid19.

Sicuramente questi cambiamenti drastici di stile di vita con privazioni severe come la separazione dalle persone care o amici, la perdita della libertà personale e la noia possono avere degli effetti gravi sulla psiche delle persone. Questa situazione, dice ancora, porta con se emozioni forti, ma negative, come: la paura, l’ansia, la tristezza; a tal proposito, ha sottolineato, le emozioni rappresentano le nostre reazioni soggettive agli eventi che viviamo, e se siamo agitati la percezione si modifica grandemente.

Cosa fare allora? “Un buon modo – afferma la psicologa –  per liberarsi dal carico di emozioni che comprensibilmente si agitano dentro di noi in questi giorni, aggiunge, è quello innanzitutto di riconoscerle. Un consiglio pratico è quello di tentare semplici tecniche di rilassamento (come concentrarsi per 5-1 minuti su un respiro lento e regolare). A tal proposito vorrei consigliare alle persone di utilizzare questo momento per recuperare “il tempo sprecato” attraverso la ricerca dei sentimenti e le introspezioni. Bisogna recuperare il valore del tempo che oggi sembra non scorrere mai a differenza del periodo in cui il tempo corre e dove  si inseguono pseudo-valori, come il denaro, la carriera, gli impegni”.

“È importante, –  ribadisce la Ferraro, –  recuperare i valori reali, attingendo anche alla memoria dei nostri nonni, che pure hanno vissuto momenti tristi, ma che con i principi solidi hanno creato l’Italia di oggi, e allo stesso tempo dobbiamo volgere lo sguardo al futuro, ad un futuro migliore, perché solo così riusciremo ad esorcizzare la paura del presente ed ovviamente ad annullare ansia e attacchi di panico. Nonostante la realtà intorno a noi, in modo ossessivo, ce lo ricordi, dobbiamo guardare ad essa come ad un fatto transitorio. Consiglio anche di spostare l’attenzione su altro come: leggere, guardare la TV e preparare dolci; non rimanere incollati alle notizie, ma spostare l’attenzione su cose concrete e fattive. Concentrarsi su qualcosa di diverso è il miglior rimedio contro il rimuginìo. Possiamo utilizzare il tempo per socializzare”.

“Sembra un paradosso, – puntualizza la psicologa, –  ma questo è il momento migliore per fare buon uso dei mezzi di comunicazione e chiamare un amico (organizzare anche un aperitivo via Skype), o passare del tempo con le persone con cui si divide la quarantena, quante volte ti sei detto: “dovrei passare più tempo con i miei familiari?”.

“Di fronte a restrizioni così importanti della nostra libertà la spinta creativa – sottolinea la Ferraro –  ha fatto e sta facendo da contraltare generando simpatiche iniziative corali. La ricerca di vicinanza sembra fisiologica ritrovando nello sguardo del vicino di casa e nella voce del nostro dirimpettaio una piccola tregua all’isolamento. La capacità di iniziative come quelle dei flash mob e di gruppi virtuali, in un momento in cui l’aggregazione fisica è vietata, hanno soprattutto il merito di distrarre le persone, allontanandole dalla routine quotidiana e anche da qualche pensiero negativo.

Penso – conclude la psicologa –  che questa quarantena servirà a farci riflettere sui veri valori e che porterà al rilancio dell’uomo”.

Sicuramente interessanti tutte le indicazioni e l’aiuto fornitoci dall’esperta per affrontare piccoli e grandi momenti di angoscia che questa tragica emergenza sanitaria ci fa subire.

È possibile anche richiedere un colloquio telefonico inviando una mail a: [email protected], indicando nome, cognome e recapito telefonico per essere ricontattati.


Caro lettore, SciscianoNotizie.it non ha mai ricevuto contributi statali e provvede alle sue spese autofinanziandosi attraverso sottoscrizioni volontarie. La redazione lavora senza sosta, giorno e notte, per fornire aggiornamenti precisi ed affidabili sulle notizie del territorio. Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se ci leggi tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Grazie!

SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa