Comuni

Campania, riparte il monitoraggio delle acque di balneazione

Napoli, 27 Maggio – Dopo il fermo per l’emergenza coronavirus, in Campania sono ripartiti i monitoraggi delle acque di balneazione. La balneabilità sarà determinata in base ai parametri microbiologici escherichia coli ed enterococchi intestinali attraverso dei prelievi effettuati dall’Arpac.

“Con la riapertura degli stabilimenti balneari, che dovranno essere usufruiti rispettando le norme di sicurezza per evitare contagi da ciovid-19, è davvero molto importante questa operazione di monitoraggio per determinare la balneabilità delle acque. Riteniamo opportuno, però, che a questi monitoraggi, che servono a controllare un eventuale contaminazione fecale del mare si affianchino altri controlli che possano determinare la presenza di altri agenti inquinanti, provenienti da eventuali scarichi illeciti, in questo modo si tutelano i cittadini e si possono combattere in modo deciso i crimini ambientali.”- ha dichiarato il Consigliere Regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli.


Caro lettore, SciscianoNotizie.it non ha mai ricevuto contributi statali e provvede alle sue spese autofinanziandosi attraverso sottoscrizioni volontarie. La redazione lavora senza sosta, giorno e notte, per fornire aggiornamenti precisi ed affidabili sulle notizie del territorio. Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se ci leggi tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Grazie!

SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa