Comuni

Campania, coronavirus. Ficco (Saues) a De Luca:”Serve divieto FFP2 e FFP3 con valvola ai cittadini”

loading...

Napoli, 25 Aprile – Un’ordinanza che vieti ai cittadini l’uso delle mascherine ffp 2 ed ffp3 con valvola. Lo chiede al presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, il presidente nazionale del Saues, sindacato autonomo urgenza emergenza sanitaria, Paolo Ficco.

“In Campania – scrive Ficco a De Luca – constatiamo che purtroppo continuano a circolare a tutt’ oggi numerosi cittadini provvisti di mascherine ffp3 e ffp2 con valvola che, come ribadito in numerose occasioni, possono essere causa di contagio in quanto emettono il virus dalla valvola nell’ambiente circostante”. “Tenuto conto che nei prossimi giorni verranno ridotte le misure di restrizione alla circolazione della popolazione – aggiunge Ficco -, chiediamo che sia emanata, ad horas, una ordinanza che vieti l’uso delle mascherine ffp2 e ffp3 con valvola tra la popolazione e che ci sia un attenta  e rigorosa vigilanza sull’osservanza della disposizione”.

Il presidente del Saues, inoltre, si chiede “come sia possibile che queste mascherine siano a disposizione dei cittadini quando è difficilissimo reperirle per i medici di emergenza sanitaria che devono indossarle per l’esecuzione di particolari manovre sanitarie sui pazienti infetti”.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.