Politica

Beni confiscati, Conte (Leu): “Interrogazione al Ministro dell’Interno su La Balzana, garantisca intervento per tutela progetto di recupero”

loading...

Napoli, 5 Dicembre – Un’interrogazione al Ministro dell’Interno sul caso del bene confiscato “La Balzana” di Santa Maria La Fossa, in provincia di Caserta. L’ha presentata Federico Conte, deputato di Libero e Uguali. “Il complesso agricolo denominato “La Balzana”, confiscato ai boss Schiavone e Bidognetti, costituito da circa 31 terreni agricoli per un totale di 200 ettari – dice il parlamentare- deve rimanere al centro di un progetto di recupero e rilancio.

La decisione dell’amministrazione comunale di Santa Maria La Fossa, proprietaria del bene, di uscire dal consorzio Agrorinasce, rischia di far saltare l’ambizioso progetto costruito, dopo molti anni di sostanziale abbandono. La realizzazione di un grande Parco agroalimentare dei prodotti tipici della Campania, per il quale il Ministero per il sud ha stanziato circa 15 milioni di euro, è una opportunità da non perdere. Inoltre il riutilizzo sociale dei beni confiscati alla criminalità̀ organizzata è una opera irrinunciabile di restituzione alle comunità. Per questo chiedo al Ministro dell’Interno un intervento per garantire che sul bene confiscato La Balzana continui a vivere l’importante idea di recupero e rilancio già avviata”.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.