Comuni

Avellino, grave incendio in una fabbrica di materiali plastici: una coltre di fumo nero avvolge la città

loading...

Verdi: “Abbiamo inviato una nota all’Arpac, chiediamo di conoscere i livelli di inquinamento”.

 

 

Avellino, 14 Settembre – “Siamo preoccupati per la salubrità dell’aria nel territorio di Avellino a causa della coltre di fumo nero generata dall’incendio di una fabbrica di materiali plastici. Abbiamo inviato una nota all’Arpac chiedendo di rilevare ricevere le risultanze delle analisi sulla qualità dell’aria in seguito al rogo. Vogliamo avere una percezione precisa della quantità di elementi tossici dispersi nell’etere”.

Lo rendono noto il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli e il portavoce del Sole che Ride ad Avellino Pellegrini Palmieri. “Purtroppo – aggiungono Borrelli e Palmieri – ci troviamo ancora una volta a fare i conti con eventi del genere. Al momento non sono ancora note le cause dell’incendio. L’unica certezza è che, tra l’incendio che ha interessato un deposito di rifiuti speciali a Battipaglia e i continui roghi che interessano la Terra dei Fuochi, continuano ad emergere criticità che determinano dei peggioramenti della qualità dell’aria nei nostri territori”.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.