Cultura

“Accadde a Natale”, raccolta di racconti brevi firmata “Opera Indomita”

loading...

Napoli, 22 Dicembre – In quest’anno così particolare che sta per volgere al termine, 58 autori con la passione della scrittura hanno prodotto 57 racconti, di cui uno a quattro mani, per scaricare tensioni, per provare emozioni, condividere storie, dando vita al Natale in forme diverse. Flaubert diceva che “scrivere è un modo di vivere” e in questo periodo che  la pandemia non lascia respiro, il gruppo di Opera Indomita la combatte con la scrittura. “Accadde a Natale” è il titolo dell’antologia di racconti di generi letterari diversi, a cura di Pietro Damiano, appena pubblicata.  L’idea del libro autogestito dagli autori, alcuni dei quali hanno ricoperto i ruoli di figure professionali di una casa editrice, è stato accolto con grande entusiasmo. 

Il lavoro di editing è stato svolto da Stefania Fogliano e Marylin Santaniello in stretta efficienza di condivisione, affiancate da Fabio Formisano, in arte GianoVanter. Per la splendida copertina, la grafica è toccata ad Emyli Hunter e Pietro Damiano, il Nanoboss del Gruppo Scrittori, supervisore, che ha concluso passando all’impaginazione. L’ufficio stampa è stato affidato alle giornaliste Adelina Mauro ed Annamaria Vallario.

Il progetto di scrittura, di fine anno, senza scopo di lucro, conclusosi con il libro il cui prezzo di vendita copre solo i costi di stampa, ha la finalità di offrire agli autori la visibilità di  un pubblico più vasto.  La condivisione dell’esperienza di scrittura è senza dubbio un arricchimento per tutti i partecipanti e il libro un bel regalo che ciascuno può fare a sé stesso e agli altri. 

“Accadde a Natale” è una raccolta di racconti brevi interessanti, dalle singolari caratteristiche che li rendono originali, per i generi e le trame che concedono sorrisi, nonché emozioni per gli intermezzi piacevoli, con personaggi definiti, caratterizzanti e appassionanti. Un concentrato di circa cinquemila battute a testo, visto con occhi di un mondo che conduce a quella parola chiave che trasporta il lettore nell’ambientazione natalizia, diventando un po’ bambini. La lettura scorrevole e a tratti divertente, intrigante ed emozionante, lascia fantasticare tutti i lettori perché, a dirla con il titolo del racconto di Adelina Mauro, “Natale è Natale”. Entrare nel mondo dei libri è quanto di più bello possa esistere: niente arricchisce moralmente quanto la scrittura, un’autentica terapia.

Marylin Santaniello, solare ed espansiva, giovanissima, impegnata su più fronti, è autrice, ghostwriter e collaboratrice editoriale presso due case editrici.

Le chiediamo: Com’è stata l’esperienza di editor per il progetto del gruppo autori Opera Indomita?

“Mi occupo del settore editoriale, non sono una sprovveduta nel campo editor, ho avuto diverse esperienze, anche a livello pratico e attualmente seguo lezioni all’Accademia editor, naturalmente a distanza, con l’ottimo scrittore Diego Di Dio. Lavorare al progetto dell’idea di Pietro Damiano non è stato uno sforzo per me, anzi un’esperienza gratificante. La figura di cui sono stata investita è presente in tutte le realtà editoriali. Con Stefania ci siamo divisi i racconti in parti uguali. Abbiamo instaurato subito un buon rapporto di sinergia, confrontandoci telefonicamente ogni qualvolta ne sentivamo il bisogno, per dubbi o confronti. Sono stati undici giorni impegnativi, riuscendo a trovare il tempo materiale per editare appieno i racconti. E fare editing in genere è sempre faticoso, lo scrittore non può mai accorgersi dei suoi errori, perché è troppo coinvolto. Molte volte risulta complicato dire ciò che si pensa del suo lavoro. Bisogna essere sensibili per trovare il modo di far capire all’autore che tante pagine vanno stravolte o addirittura tagliate. Nel caso dei racconti di Natale, la buona sinergia con Stefania è servita a tanto e la figura nella persona di Giano, che ha concluso il lavoro intervenendo su tutti i racconti, ha reso l’antologia un libro da acquistare, leggere e godere.”

Stefania Fogliano, docente di inglese, grande sognatrice, subisce il fascino delle parole scritte, dei suoni che portano con sé e delle immagini che riescono ad evocare. 

Le abbiamo chiesto che cosa si prova a fare il lavoro di editor. 

“Per me è stata la prima volta, e la prima domanda che mi sono fatta è stata ‘Chi sono io per intervenire sulle parole scritte di altre persone?’ Ma la fiducia di Pietro e il confronto con Marylin sono stati preziosi. Si entra in punta di piedi, tra pensieri ed emozioni che non ti appartengono e con passo leggero, laddove è necessario si va ad ingentilire, arricchire o rendere più lineare e snello ciò che si legge. Si cerca di intuire il messaggio dell’autore, che spesso è al di là delle parole scritte, e si prova a sottolinearlo se non è immediatamente leggibile. È questa la responsabilità più grande. Devo dire che, grazie a questo progetto e alle tante storie degli autori, sono riuscita ad immergermi nell’atmosfera natalizia che tanto amo, ma che quest’anno per motivi che tutti conosciamo, tardava ad arrivare.”

Giano Vander, pseudonimo di Fabio Formisano, è attore, scrittore, grafico, fotografo e videomaker freelance, editor e correttore di bozze delle pagine social del Teatro Sanacore di San Giorgio a Cremano.

Gli chiediamo quanto faticoso sia stata la sua collaborazione al progetto di scrittura di “Accadde a Natale.”

“Faticoso non direi, perché le due editor Fogliano e Sorrentino hanno svolto un ottimo lavoro, per cui mi sono limitato alla correzione di qualche refuso e all’applicazione delle norme editoriali. Sono entrato nell’animo degli autori nel momento in cui mi sono addentrato nella lettura dei racconti, ma senza apportare altre correzioni: quello che un autore scrive è farina del suo sacco, mi sentirei invadente se andassi a personalizzare le sue parole, le sue emozioni”

Emily Hunter, pseudonimo di Milena Cazzola, si occupa di grafica, scultura, oreficeria, per passione e per lavoro, ha iniziato a disegnare ancor prima di imparare a scrivere. È figlia d’arte e con mamma pittrice, per cui non poteva non appassionarsi a tutte quelle forme artistiche che rendono reali le emozioni che scaturiscono dal giocare con i colori. Realizza cover per le sue pubblicazioni e per altri autori.

Com’è giunta alla scelta della cover dell’antologia?

La scelta grafica per una cover, a prescindere dal tema, tiene sempre conto dell’impatto visivo, che deve essere emozionale e di immediata lettura. Per la cover di Accadde a Natale non potevo che osare e giocare con quella che sono le ‘icone natalizie per eccellenza’: Il rosso, la neve e Babbo Natale. Volutamente non ho scelto immagini che richiamassero la sfera religiosa di questa festa, visto che, essendo una raccolta di racconti vari, non volevo dare un’impronta che poteva non coincidere con il contenuto delle storie. Realizzare questa cover per me è stato uno stimolante piacere, perché seguo da tempo le pubblicazioni di Opera Indomita e far parte di questo progetto è stato un onore”.

Pietro Damiano, curatore del libro, si dichiara soddisfatto del progetto di scrittura e del lavoro di sinergia che si è creato all’interno del gruppo di autori Opera Indomita che non vedevano l’ora di veder realizzata l’antologia e avere il libro tra le mani. Con una squadra entusiasta a seguirlo, dichiara che ci saranno altre pubblicazioni e sicuramente altri progetti.

La pubblicazione del libro Accadde a Natale è firmata “ Opera Indomita. Disponibile su Amazon a un prezzo conveniente.

Gli autori: Adelina Mauro, Alessandra Leonardi, Alessandro Direnzo, Angela Sorrentino, Anna Maria Vallario, Annalisa Giussani, Carmen Cangi, Caterina Sansone, Chiara Della Pietra, Elena Scialtiel, Elide Apice, Elisabetta Garofalo, Fabiana Grassi, Fausta Del Deo, Federica Antignano, Fiorella Trocchia, Francesca Facoetti, Francesca Santucci, Francesco Bertelli, Francesco Cavuoto, Giacomo Asaro, Giano Vander, Giuseppe Pugliese, Grazia Caso, Guido Moschini, Ida De Luca, Irene Gelsomino, Janna Carru, Joshua di Bello, Lina Kremlyowa, Luciana Ricciardi, Luisa Di Francesco, Maria Grazia Nazzaro, Maria Rosa Ferrara, Maria Teresa Peluso, Marisa Pesola, Mary G, Massimiliano Gradante, Massimo Allario, Michela Buonagura, Monia Gabaldo, Nadia Finotto, Orietta Giardi, Pasquale D’Elia, Querino Ialongo, Raffaele Flaminio, Rita Speranza, Roberta Cuozzo, Rosarita Raiola, Rossana De Filippo, Salvatore Stefanelli, Samantha Trocchia, Simona Verniti, Stefania Fogliano, Stefania Pagano, Titti Pariota, Véronique Inserra, Vincenza De Pietro.

 

 

 

 

 

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.