Comuni

San Marco Evangelista, l’odontoiatria speciale per i diversamente abili e pazienti a rischio

Il progetto ideato dal Prof. Eugenio Raimondo anche in Campania

San Marco Evangelista, 8 Maggio – La Medical Team nasce oltre 20 anni fa con l’obiettivo di curare la persona e non la malattia, qualsiasi sia il suo contesto. L’evoluzione della tecnologica in questi ultimi anni, ha permesso di ideare e realizzare un’organizzazione di specialisti che facessero propri lo sviluppo scientifico e merceologico della disciplina odontoiatrica, ma allo stesso tempo consegnassero tutto ciò, nell’esercizio dell’attività professionale a chiunque ne avesse necessità. Da qui l’idea del Prof. Eugenio Raimondo di dare vita all’odontoiatria speciale per i diversamente abili (soprattutto non collaboranti) e pazienti a rischio (cardiopatico, oncologico, neuropatico, dializzato, ecc.).

Negli anni affiancato dal suo team, il Prof. Raimondo ha collaborato con diverse cliniche e diversi ospedali in tutta Italia. Attualmente sono varie le strutture con le quali collabora come la clinica convenzionata “Santa Maria della Salute” a Santa Maria Capua Vetere (Ce) e la clinica privata “Karol Woijtila” che ha sede a Roma. Da qualche mese la Medical Team ha siglato un accordo di cooperazione scientifica con l’Università “Aldo Moro” di Bari dove si occuperà, in particolare, di formazione scientifica e pratica di giovani e meno giovani impegnati nello special care, con lezioni e pratiche in strutture ospedaliere e private specializzate nella cura dei disabili. Inoltre il prof. Raimondo da qualche anno ha voluto che oltre alla sede principale di Roma della Medical Team e a Paola (Cs) in Calabria, ci fosse anche un polo in Campania: lo studio dentistico IRIDE sito a San Marco Evangelista (CE) in viale delle Industrie.

La Medical Team guarda oltre ogni limite, confine o barriera che possa presentarsi: l’odontoiatria speciale al servizio di pazienti speciali.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@sciscianonotizie.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa

image_pdfimage_print