Comuni

Palma Campania, il Centro Sociale “Anni d’Argento”inaugura una nuova sede nel cuore del Comune

Palma Campania, 11 Settembre –  L’attesa è finita: l’Associazione “Anni d’Argento” apre finalmente una nuova sede. Proprio nel cuore del Comune di Palma Campania, in via Municipio, al piano terra, fa bella mostra di se l’insegna luminosa. Non a caso, Chiara Pesce, la presidente dell’Associazione “Anni d’Argento” ha voluto che colore e materiale dell’insegna, richiamassero quella del comune.

Le Over sessantenni/settantenni sono pronte per iniziare un nuovo percorso progettuale, cariche di entusiasmo e voglia di organizzare e mettere in campo nuove idee. “Siamo riusciti ad ottenere –  afferma orgogliosa Angela Manzi, delegata agli anziani del comune di Palma Campania –  in sinergia con Mimmo Rainone vicesindaco e assessore alle politiche sociali –  l’indispensabile benestare del sindaco Nello Donnarumma. Una sede in ambiente protetto; spazio fuori sufficiente, laddove è necessario organizzare eventi. La cosa più importante – prosegue la Manzi –  è il teatro, perché l’attività principale è appunto quella teatrale. Pasqua e Natale sono la chiave delle attività principali per abbracciare un pubblico numeroso e partecipe. Un ringraziamento particolare va al sindaco Nello Donnarumma per aver permesso l’apertura di un vano, proprio nella stanza delle guardie ambientali, con l’appoggio anche di Vincenzo Carmine Sepe (guardia ambientale)”.

Come tradizione vuole, non può mancare il taglio del nastro che indica appunto un nuovo inizio, suggellato dalla benedizione di don Mimmo Cirillo. Presenti alla cerimonia il sindaco Nello Donnarumma il quale esplicita con soddisfazione il grosso attaccamento al centro sociale per anziani e la definitiva realizzazione di una sede dignitosa, a stretto contatto con l’amministrazione.

“Abbiamo raccolto grandi adesioni – dichiara il primo cittadino –  ma soprattutto grandi speranze dagli associati che sono molto soddisfatti del lavoro che sta eseguendo egregiamente la delegata Angela Manzi con le varie, importanti iniziative, esempio ulteriore di crescita del gruppo, e di grande visibilità per il paese. Siamo pronti – puntualizza Donnarumma –  ad integrare queste forze che, a nostro avviso, meritano tutte le attenzioni possibili.

Presenti all’inaugurazione, l’assessore alla cultura Elvira Franzese, la quale si complimenta per la numerosa, attiva e coinvolgente partecipazione di tante persone della cosiddetta terza età, ma anche il Presidente del Consiglio Comunale Maria Giovanna Peluso, sorpresa ed emozionata per la grande vitalità, manifestata dal gruppo anziani non solo nei canti, ma anche per le innumerevoli attività svolte per il sociale.

“Sono la generazione dei nostri genitori – puntualizza Nello Nunziata assessore con delega all’Ambiente – un esempio illuminante da cui possiamo solo trarne sapienti benefici”.

“Il gruppo coeso dell’amministrazione Donnarumma – sottolinea Gemito –  dà segnali positivi. Ognuno di noi lavora incessantemente sulle proprie deleghe, affinché questo paese rinasca. Stasera è stata la volta del consigliere Angela Manzi che ha dato una sede, al centro del paese, alla nostra terza età”.

“Li ho visti cantare, danzare e sorridere. Domani, di sicuro, racconteranno ai propri nipotini un’altra storiella, un’altra pagina della loro vita”  conclude l’assessore allo Sport Nello Gemito.

“Il nostro obiettivo – precisa il vicesindaco e assessore alle politiche sociali Mimmo Rainone –  è quello di mettere al centro il cittadino. Sono fiero di aver raggiunto insieme ad Angela Manzi quest’altro importante obiettivo. Abbiamo pensato, oltre al rinfresco, alla musica partenopea da cantare e ballare, perché –sottolinea il vice sindaco –  noi ci divertiamo in questo modo”. “Può partecipare chiunque, anche le persone che vengono da fuori” puntualizza la presidente dell’associazione “Anni d’Argento” Chiara Pesce.

Durante l’inaugurazione, la delegata Angela Manzi comunica in largo anticipo che il giorno 26 settembre si terranno le elezioni e il giorno seguente, si parte non solo con  il nuovo presidente,ma anche dal nuovo consiglio direttivo. In pratica ognuno avrà un compito specifico: dalla compagnia teatrale, alla tombolata. “Ho preteso – afferma la Manzi –  che si alzasse progressivamente il livello, per cui, subito dopo le elezioni, si inizia con un calendario. Si faranno beneficenze, corsi di cucito, compreso l’arte preziosa di come per esempio imparare a stirare una camicia. Si ricomincia – prosegue la delegata –  con uno spirito collaborativo nuovo, e grande voglia di fare”. Fiera della nuova aria che si respira, la Manzi progetta anche iniziative che prevedono uscite culturali, per dare la possibilità al gruppo di conoscere posti nuovi.

La serata prosegue con la consegna di un premio in denaro alla dott.ssa Rosa Ambrosio del Peter Pan e alla dott.ssa Federica Satta del Centro Sociale Il Casale. In seguito alla serata di informazione medica del luglio scorso, alla luce della quale fu, di comune accordo, attribuito un contributo, la presidente Chiara Pesce, spiazza piacevolmente tutti con una gradita sorpresa al Centro Peter Pan e al Casale di via Mauro.“Utilizzeremo questo danaro –  dichiara la dott.ssa Rosa Ambrosio –  in particolare per un’aria all’interno del Centro, piantando alberi, ma anche piantine, così tutti saranno in condizione di portare a casa gli ortaggi coltivati da loro. E’ meraviglioso – conclude –  regalare un sorriso ai bambini del centro.Questo è, senza dubbio, uno degli obiettivi che ci gratifica di più”.

“La nostra idea – afferma Federica Satta – è di investire la somma di danaro in un progetto educativo. I ragazzi saranno certamente molto contenti” “Ringraziamo di cuore la presidente Chiara Pesce per l’inaspettato regalo”, conclude la coordinatrice Maria Rosaria Nappo del Casale”.

Certamente una serata ricca di spunti interessanti per il futuro dell’associazione. Determinazione e voglia di fare, le prerogative principali dei tanti e interessanti progetti in cantiere. “Il nostro obiettivo principale – dichiara Angela Manzi –  è soprattutto impegnare gli iscritti degli Anni d’Argento a lavorare e non a contemplare la loro vecchiaia. Ognuno partecipa con la propria arte e le proprie capacità. Dall’anno prossimo poi, saranno protagonisti nelle varie fiere, dove creare un mercatino”.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@sciscianonotizie.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa