Comuni

Nola, II edizione della Rassegna Teatro in Mostra al Museo”

Vincitore della Rassegna: la proposizione “’O Figlio e’ Pateme” – Compagnia Comica Salernitana

 

Nola, 24 Ottobre – Museo archeologico. Di recente si è tenuta un interessante manifestazione; un galà di premiazione di una Rassegna teatrale. Notevole consenso di pubblico accorso numeroso. La serata di premiazione della II edizione della Rassegna “Teatro in Mostra al Museo” ha avuto il Patrocinio morale del Comune di Nola. La serata, in un clima di cordialità tipico delle grandi occasioni, è stata condotta dai giornalisti Antonio D’Ascoli e Autilia Napolitano con la direzione artistica Musicale di Feliciano Natalizio.

Quest’ultimo ha fatto ascoltare la pubblico alcuni suoi bei brani musicali noti nell’ambiente della tradizionale festa dei Gigli e non solo. Una serata dedicata alla cultura in una prestigiosa sala, il salone Vaccaro del Museo Archeologico. Per l’occasione ospite d’onore un attore, autore e regista come Corrado Taranto. A rappresentare l’amministrazione comunale era presente l’Assessore alla Cultura del comune di Nola Annalisa Sebastiani

 I  vincitori della 2° Edizione della Rassegna “Teatro in Mostra al Museo” sono rispettivamente per le vare categorie: 1) Migliore Attrice Protagonista: Rosita Sabetta– Compagnia “I Pappici ” di Salerno; 2) Migliore Attrice non protagonista: Francesca Musa– Compagnia Comica Salernitana; 3) Migliore Attore protagonista: Andrea Avallone– Compagnia Comica Salernitana; 4) Migliore Attore non protagonista: Giovanni Bonelli– Compagnia Comica Salernitana; 5) Miglior caratterista: Sara Forlenza– Compagnia Samarcanda- Battipaglia; 6)il premio alla Miglior Regia è stato assegnato a  Enzo Fauci– Compagnia Samarcanda- Battipaglia; 7) A seguire il Premio Gradimento del Pubblico: ‘O Figlio e’ Pateme- Compagnia Comica Salernitana; 8) un riconoscimento; Premio Speciale: “Una Notte con Dora” di Marco Lanzuise; 9) infine il Premio Migliore spettacolo e vincitore della Rassegna: ‘O Figlio e’ Pateme- Compagnia Comica Salernitana.

Ai premiati è stato consegnato un diploma e una sorta di piccolo trofeo raffigurante una maschera di scena teatrale. Un grande successo, frutto sicuramente d’impegno dei responsabili dell’iniziativa, ma soprattutto di una leadership che, nella condivisione d’idee, ha convinto in questo progetto culturale; Antonio Esposito Pipariello figlio di un noto compianto commediografo nolano Salvatore Esposito, della compagnia teatrale locale è uno dei promotori, insieme alla sua compagnia teatrale, dell’iniziativa. Cinque le compagnie in gara che si sono esibite, selezionate da un’apposita commissione coordinata dalla detta compagnia teatrale “Pipariello” che si è inoltre occupata della direzione artistica. Una Rassegna teatrale che ha messo in risalto il connubio teatro-arte con la partecipazione di gruppi che, oltre ad apprezzare la storicità della città di Nola, ne hanno, in qualche modo anche valorizzato le eccellenze; in simili iniziative si creano dei meccanismi automatici tendenti verso l’aggregazione sociale di varie realtà culturali.

Antonio Romano

 

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@sciscianonotizie.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa