Comuni

Napoli, discarica abusiva al di sotto degli svincoli su via Argine a due passi da una scuola

Verdi: “Bonificare l’area al più presto. Ci preoccupa la vicinanza delle aree agricole”

 

Napoli, 4 Aprile – “Ci è stata inoltrata una segnalazione che mostra una vera e propria discarica abusiva al sotto dei viadotti degli svincoli su via Argine. Sono presenti rifiuti di ogni tipo e la puzza è insostenibile. La situazione ci preoccupa molto perché questa spazzatura si trova a poca distanza da una scuola e, soprattutto, in prossimità di un’area agricola. Abbiamo segnalato la presenza della discarica all’Asia, chiedendo di effettuare al più presto la bonifica”.

Lo comunicano il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli e il consigliere comunale del Sole che Ride Marco Gaudini. “Non è noto, tra l’altro, quali siano i rifiuti che sono stati abbandonati. Non si può escludere che siano presenti sostanze tossiche e pericolose per la salute pubblica. Purtroppo il problema è comune a molti viadotti presenti all’interno delle aree periferiche. Gli spazi sottostanti vengono trasformati troppo spesso in luoghi dove sversare rifiuti di ogni tipo in maniera assolutamente abusiva e illegale.

Il nuovo regolamento comunale permette anche all’Asia di installare sistemi di videosorveglianza. Queste aree potrebbero essere dotate di presidio video che permetterebbero di identificare gli incivili e i criminali che depositano i rifiuti”.  

Di seguito il link al video che mostra la discarica a cielo aperto: 
https://www.facebook.com/watch/?v=666439450466845



Scisciano Notizie crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, Scisciano Notizie correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online e Scisciano Notizie ritiene che l'accuratezza sia ugualmente essenziale; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a redazione@sciscianonotizie.it

Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa