Comuni

Macchia torbida nelle acque di Lago Patria, rilevamenti dell’Arpac e intervento di Guardia Costiera e carabinieri.

Napoli, 26 Marzo – “La situazione delle acque della foce del Lago Patria è sotto monitoraggio. Sono intervenuti, oltre l’Arpac e la Guardia Costiera, i carabinieri forestali e del Noe. Sono stati effettuati rilevamenti in più punti in maniera approfondita sia in corrispondenza del lago e della foce che dei canali affluenti. Non solo campionamenti dell’acqua ma anche dei sedimenti”.

Lo affermano il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli e il portavoce locale del Sole che Ride Giovanni Sabatino, presidente dell’Ente Regionale Riserva Naturale Foce Volturno, Costa di Licola e Lago Falciano. “L’attività di monitoraggio è necessaria per appurare la natura del fenomeno. Dinanzi ad un evento del genere occorre la massima attenzione. Non sappiamo se si tratti di uno sversamento o meno, i campionamenti dell’Arpac dovrebbero dare risultati entro due settimane. Occorre fare chiarezza perché la riserva di Lago Patria rappresenta un patrimonio naturalistico della Campania e non può essere violata in alcun modo”.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@sciscianonotizie.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa

image_pdfimage_print