Sports

Il Comitato Campano inventa Mini Sci per i piccoli atleti

Va in soffitta il classico slalom gigante per baby sciatori: gare con percorsi vari e articolati. Divertimento e sviluppo motorio priorità assolute per diventare uno sportivo

       

 Napoli, 14 Febbraio – Ormai i piccoli sciatori sono veramente piccoli. Hanno tre anni quando cominciano a scivolare sulle piste innevate e quattro quando si lanciano nelle prime garette. Spesso partono per ultimi dopo 200 concorrenti e la distanza tra una porta e l’altra sembra eterna. L’attesa e l’ansia li spaventano, per non parlare delle aspettative dei genitori. Poi i piccoli sciatori crescono e macinano pali su pali, in allenamento, sperano di trasformarsi in piccoli campioni. Si allenano fanno tante gare e magari quando arrivano a 15 anni, molti sono stufi e  abbandonano dopo tutto il sacrificio fatto.

Il Comitato Campano, tra i primi in Italia, aderisce al modello proposto dalla FISI –SALT (Sviluppo Atleta a Lungo Termine) ed ha inserito nel proprio calendario il Criterium Mini Sci, un circuito di tre gare riservato esclusivamente ai superbaby e topolini, vale a dire nati negli anni dal 2011 al 2014.

L’idea è della Commissione Sci Alpino del CAM, composta da tecnici federali e presieduta dal consigliere  Roberta Cataldi “Il Comitato Campano si pone all’avanguardia in Italia con questo circuito che prevede tre  gare (non agonistiche) con tracciati in cui vengono inseriti cambi di ritmo, saltini e piccoli ostacoli – continua la presidente – Questo progetto, non solo ha lo scopo di stimolare lo sviluppo delle abilità motorie e delle capacità coordinative (età sensibile 6 -12 anni), ma cerca di rendere più giocoso il momento della competizione, al fine e di ridurre l’ansia e la paura che spesso compromettono il risultato e  di evitare la perdita di motivazione  che induce i ragazzi  ad abbandonare lo sport”

Gli appuntamenti sono il 17 febbraio, il 6 e il 30 marzo con unica iscrizione. Le gare alle quali sono stati invitati a partecipare anche  gli altri Comitati regionali, Lazio, Abruzzo, Molise, Puglia, Calabria e Sicilia, si disputeranno a Roccaraso.

Domenica i superbaby e topolini saranno al cancelletto di partenza con il pettorale e una bellissima felpa che ritrae la mascotte del circuito che riceveranno  in omaggio al momento dell’iscrizione unica per le tre gare in programma.

La prima gara in programma il mini cross, dove saltini, onde e curve paraboliche rappresentano un’ottima occasione per sviluppare le abilità motorie che si ritroveranno, non solo nella loro vita sportiva, ma anche in quella di tutti i giorni.

Il prossimo impegno il 6 marzo con la gara mini mix, per imparare i cambi di ritmo, con alternanza di pali stretti e curve da gigante.

Chiude il circuito, il 30 marzo il mini GS, un primo approccio con lo slalom Gigante in cui le distanze  tra le porte sono proporzionali al loro fisico e alle loro capacità.

 La gare sono organizzate grazie alla collaborazione dei quattro sci club del Comitato Campano, lo sci club Napoli, il SAI, lo sci club 3punto3 e lo sci club 2010.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@sciscianonotizie.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa

image_pdfimage_print