Comuni

Dossier Mare Monstrum di Legambiente, un reato ogni 160 minuti sui litorali della Campania

Verdi: “Da tempo denunciamo i fenomeni di illegalità riportati da Legambiente, serve unità di intenti da parte degli enti locali nel fare blocco contro coloro che inquinano o compiono abusi”

 

Napoli, 21 Giugno – “Molti dei fenomeni di illegalità denunciati nel Dossier Mare Monstrum di Legambiente sono gli stessi che denunciamo ogni giorno. Nelle ultime settimane ci stiamo battendo con tutte le nostre forze contro il fenomeno degli sversamenti abusivi in mare che rendono inquinati i nostri litorali. Ci fa specie leggere che lungo le coste della nostra regione avviene un reato ogni 160 minuti ma ben vengano dei report che ci aiutano ad avere una reale percezione dei problemi che dobbiamo risolvere”.

Lo afferma il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli. “Sui temi dell’inquinamento delle acque, dell’abusivismo edilizio e della pesca di frodo serve una rinnovata unità di intenti da parte degli enti locali nel fare blocco contro coloro che inquinano o compiono abusi. A supporto delle attività delle istituzioni e delle forze dell’ordine è necessaria una nuova coscienza ecologista da parte della cittadinanza. Occorre denunciare i fenomeni illegali e, soprattutto, bisogna assumere dei comportamenti rispettosi dell’ambiente. Solo così si potrà preservare la bellezza del nostro mare, un patrimonio che non possiamo permetterci di rovinare”.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@sciscianonotizie.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa

image_pdfimage_print