Politica

WHIRLPOOL, A. Cesaro (FI):”E’ vertenza urgente, depositata richiesta seduta straordinaria Consiglio regionale”

Napoli, 23 Ottobre – “Constatato che il governo regionale non ne aveva ancora avanzata una, questa mattina abbiamo depositato la richiesta di una seduta straordinaria del Consiglio regionale della Campania sulla vertenza Whirlpool, caso assolutamente urgente che non può più attendere”.

Lo rende noto il capogruppo regionale campano di Forza Italia Armando Cesaro rinviando alla richiesta di convocazione urgente di una seduta monotematica sulla vertenza Whirlpool sottoscritta dal Capo dell’Opposizione Stefano Caldoro, dal presidente della I Commissione Affari Generali del Consiglio regionale della Campania Alfonso Piscitelli e dai consiglieri Flora Beneduce, Maria Grazia Di Scala, Alberico Gambino, Massimo Grimaldi, Carmine Mocerino, Luciano Passariello, Monica Paolino, Ermanno Russo, Michele Schiano, Pasquale Sommese e Gianpiero Zinzi.

“Il gravissimo processo di desertificazione industriale – spiega l’esponente di Forza Italia – non ammette deroghe alle priorità”. “Per questo è assolutamente fondamentale dare immediatamente un segnale forte e chiaro a Roma e a chiunque immagini di poter insediare attività produttive godendo di benefici e agevolazioni senza offrire le debite garanzie sulle prospettive occupazionali “.


Caro lettore, SciscianoNotizie.it non ha mai ricevuto contributi statali e provvede alle sue spese autofinanziandosi attraverso sottoscrizioni volontarie. La redazione lavora senza sosta, giorno e notte, per fornire aggiornamenti precisi ed affidabili sulle notizie del territorio. Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se ci leggi tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Grazie!

SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa