Politica

WHIRLPOOL, A. Cesaro (FI).”Di Maio come Attila, porta solo distruzione”

loading...

Napoli, 2 Giugno – “Di Maio come Attila, un flagello per la Campania: dove passa lui non cresce più un solo filo d’erba”.  Lo afferma il capogruppo regionale campano di Forza Italia, Armando Cesaro, commentando la decisione della Whirlpool di chiudere lo stabilimento napoletano.

“Il ministro dell’Economia, come ci ha confermato ieri il governo regionale in aula durante il question time – sottolinea Cesaro –, ha cancellato ben 2 miliardi di euro dal Patto per la Campania compromettendo seriamente il futuro della nostra regione mentre, nel presente, già porta sulla coscienza 430 lavoratori della Whirlpool, qualche centinaio del Mercatone Uno e una sessantina della Doria di Acerra, giusto per citare le vertenze più note della sua regione, quella che dovrebbe tutelare più d’ogni altra”.

“Capisca una buona volta, Di Maio,  che non deve rispondere all’universo virtuale della Rousseau ma ai cittadini italiani e, se ne ha la faccia, ai suoi concittadini campani”, incalza Cesaro.

“Naturalmente siamo e restiamo schierati al fianco dei lavoratori, contro l’incapacità e l’assenza di chi ha ben altri interessi fuorché quello di tutelarli  – conclude l’esponente di Forza Italia -: per quanto ci riguarda siamo pronti a fare di tutto per scongiurare la perdita anche di un solo posto di lavoro”.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.