Comuni

Vergogna a Casavatore, “Ti ho fatto i buchi in testa, impiccati”: neo consigliere festeggia la vittoria al ballottaggio con un video in cui insulta gli sconfitti

Verdi: “Atteggiamento inaccettabile da un soggetto che si accinge a ricoprire un ruolo istituzionale. Volgarità inqualificabile, la politica non è una guerra tra bande”

 

Casavatore, 10 Giugno – “Restiamo letteralmente sconcertati dinanzi al video pubblicato sui social da Ferdinando Vozzella, neo consigliere comunale a Casavatore. Vozzella, eletto in una lista a sostegno di Luigi Maglione, risultato vincitore del ballottaggio, ha pubblicato un video sui social in cui si abbandona a dei festeggiamenti assolutamente inqualificabili. Nel video afferma frasi come “ti ho fatto i buchi in testa” o “impiccati”, riferendosi alla compagine sconfitta. Tale atteggiamento è inaccettabile da un soggetto che si accinge a ricoprire un ruolo istituzionale”.

Lo afferma il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli. “La volgarità di quel video è indegna ed è sintomatica di una concezione distorta della politica che, a quanto pare, rappresenta una guerra tra bande per il neo consigliere di Casavatore. Qualcuno dovrebbe spiegargli che il rispetto e la leale cooperazione anche tra soggetti appartenenti a poli opposti rappresenta un fondamento imprescindibile della politica e uno degli interessi primari della comunità che si rappresenta, qualunque essa sia”


Caro lettore, SciscianoNotizie.it non ha mai ricevuto contributi statali e provvede alle sue spese autofinanziandosi attraverso sottoscrizioni volontarie. La redazione lavora senza sosta, giorno e notte, per fornire aggiornamenti precisi ed affidabili sulle notizie del territorio. Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se ci leggi tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Grazie!

SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa