Comuni

Ventunenne gambizzato, il papà chiede aiuto a Mattarella e al governo per avere giustizia

loading...

Napoli, 28 Settembre – “Ci uniamo all’appello che Lorenzo Ferraioli Barburolo, papà di Gaetano, il 21enne gambizzato a Sant’Antimo ha rivolto al presidente Mattarella e al governo tutto per avere giustizia. Le istituzioni non abbandonino questa famiglia, serve un lavoro importante per acciuffare i colpevoli e assicurarli alla giustizia.

Stavolta è purtroppo toccato a Gaetano, la prossima volta potrebbe essere uno di noi. Basta omertà, per questo abbiamo deciso di promuovere una mobilitazione popolare forte per riuscire ad individuare i colpevoli. Non devono farla franca, devono pagare. Tocca ora alle istituzioni, alle forze dell’ordine, al ministro Lamorgese intervenire con forze e aiutare Gaetano e la sua famiglia ad avere giustizia”. Lo hanno detto Francesco Emilio Borrelli, consigliere regionale di Europa Verde e Gianni Simioli, conduttore de La Radiazza che avevano lanciato la settimana scorsa l’appello pubblico della famiglia della vittima che purtroppo ha perso le gambe.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.