Politica

Trasporti, Paolo Russo (FI): “Riattivare lo sconto Telepass ai lavoratori”

Napoli, 8 Aprile – “Lo sconto Telepass  rappresenta un risparmio per tanti cittadini che sono costretti a raggiungere il posto di lavoro in auto e pagare il pedaggio in autostrada  anche più di due volte al giorno, sottraendo così risorse a budget familiari già sofferenti per via della crisi economica. Per questo motivo deve essere immediatamente riattivato”: é quanto chiede, in un’interrogazione al ministro Toninelli, il deputato Paolo Russo, vice presidente della commissione parlamentare sul federalismo fiscale e responsabile nazionale del dipartimento Sud di Forza Italia.

“L’agevolazione – si legge  nell’interrogazione a risposta scritta in commissione Trasporti –  era il frutto di un accordo tra il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e le Società autostradali, ma dal 2018 non é stato più rinnovato”.

“Ad essere penalizzati – sottolinea Russo – sono soprattutto i lavoratori della Campania  che per via di un sistema trasporti inadeguato ed inefficiente sono costretti a ricorrere per forza all’auto per andare al lavoro. Doppio il salasso per chi percorre la tangenziale di Napoli. Qui i cittadini come sempre sono beffati tre volte: dal Comune, dalla Regione e dal Governo”. 


Caro lettore, SciscianoNotizie.it non ha mai ricevuto contributi statali e provvede alle sue spese autofinanziandosi attraverso sottoscrizioni volontarie. La redazione lavora senza sosta, giorno e notte, per fornire aggiornamenti precisi ed affidabili sulle notizie del territorio. Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se ci leggi tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Grazie!

SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa