Cronaca

Torre del Greco, donna uccisa a calci, pugni e arma da taglio: fermato il figlio

loading...

Torre del Greco, 23 Novembre – Una donna di 55 anni è stata uccisa nella sua casa, dove viveva con il figlio di 33 anni che è stato fermato dalla Polizia. L’uomo, che avrebbe un vissuto problematico, sarebbe accusato dell’omicidio della donna, avvenuto al culmine di una violenta lite udita dai vicini, che hanno allertato le forze dell’ordine.

L’omicidio è avvenuto nella casa di via dei Remaioli dove la donna, dopo la separazione dal marito, viveva con il 33enne. Sul posto gli agenti del locale commissariato di polizia, agli ordini del primo dirigente Antonietta Andria. La donna, stando alla  prima ricostruzione degli inquirenti, sarebbe stata colpita a calci e pugni. Sul corpo della cinquantacinquenne sarebbero inoltre presenti anche segni di un’arma da punta e taglio, forse un cacciavite. Il figlio è ora negli uffici del commissariato di via Sedivola per l’interrogatorio alla presenza del pm incaricato dalla Procura di Torre Annunziata. 

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.