Attualita'

Status “Vittime del dovere”, riconoscimento del Ministero dell’Interno

loading...

Napoli, 1 Novembre – ” Vittime del dovere”, un elenco stilato nel 1961 e aggiornato il 22 ottobre del corrente anno, pubblicato dal Ministero dell’Interno, riporta i nomi dei caduti o feriti sul lavoro. Infatti il Ministero dell’Interno provvede al riconoscimento dello status di vittima del dovere per gli appartenenti alla Polizia di Stato, all’Arma dei Carabinieri, alla Guardia di Finanza, al Corpo Forestale dello Stato, alla Polizia Penitenziaria, alle Polizie Municipali e per gli appartenenti al Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco e stila la graduatoria delle vittime del dovere.

A questo triste elenco si sono aggiunti i nomi del Brigadiere Picoco Attilio e dell’appuntato Ottaviano Vincenzo rispettivamente ai numeri 2606. 2607. Picoco, il collega Vincenzo Ottaviano e la guardia giurata Benigno De Gennaro, furono investiti da una Golf guidata da un 26enne che procedeva ad alta velocità, sulla Statale 7 bis all’altezza di Acerra. Picoco morì il 31 luglio a Napoli, in ospedale, Ottaviano e De Gennaro morirono sul colpo. Sono oltre 3000 gli eroi caduti per lo Stato.Professionisti, uomini di cuore che più di tutti onorano il tricolore e in quello fanno l’ultimo viaggio.

Il ministero dell’Interno, nella graduatoria pubblicata online, li chiama “vittime del dovere” che se ne vanno mantenendo fede al loro motto: “Nei secoli fedele”. Una fedeltà che non conosce limiti e tutti noi abbiamo un debito di riconoscenza verso l’arma dei carabinieri.

 

 

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.