Politica

Sport: il calcio e la lingua italiana. Egidio (UGL-FNC):”Sport importante ma senza trascurare la scuola”

loading...
Napoli, 1 Ottobre – “Da giorni apprendiamo dai mezzi di informazione la vicenda che vede coinvolto un calciatore straniero in relazione all’esame di italiano che ha sostenuto per il riconoscimento della cittadinanza italiana, ed è in corso un’indagine della Procura di Perugia, a cui rivolgo tutta la mia stima, che chiarirà tutto.
E’ vero che siamo in democrazia, ma credo che tutti dovrebbero essere in grado di poter studiare perché solo con la cultura il mondo potrà essere migliore, purtroppo ci sono tanti nostri concittadini che per svariati motivi non hanno avuto e non hanno la possibilità di farlo e andrebbero da noi tutti aiutati”.
E’ quanto afferma Nicola Egidio Segretario provinciale Napoli della UGL FNC – Informazione – Spettacolo -Sport, che aggiunge, “lo sport è importante, ed è giusto che si faccia sport, farlo fare ai propri figli, anche per fini ricreativi salutari, senza però trascurare la scuola.
Spero, per l’onorabilità del Calcio e per le tante persone di altissimo profilo che ci lavorano, che non si allarghi ancor di più quanto riportano i mass media, conclude Nicola Egidio, e che non nasca un caso “Linguopoli”.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.