Attualita'

Sorpresa a Negrar di Valpolicella: sotto il vigneto una villa romana

Negrar di Valpolicella, 27 Maggio – Così si esprimeva San Girolamo nell’Antica Roma circa il vino: “…è l’arma migliore del diavolo contro i giovani. Né l’avarizia, né il gonfiore dell’orgoglio, né il fascino dell’ambizione sconvolgono così a fondo gli animi”.

Mai come questa volta l’abbinamento tra l’antica Roma e il vino ha fornito il suo magico connubio che si è tramutato in un sodalizio tra tempo e spazio. Ebbene, nel Comune di Negrar di Valpolicella in provincia di Verona, oggi sono stati rinvenuti i resti di una villa romana proprio al di sotto di un vigneto, proprio nella terra che da anni ha alimentato le viti tanto agognate dagli Antichi Romani. Da una nota del Comune emerge quanto segue: “Dopo innumerevoli decenni di tentativi falliti finalmente è stata riportata alla luce parte della pavimentazione e delle fondamenta della Villa romana ubicata a nord del capoluogo, scoperta dagli studiosi oltre un secolo fa. I tecnici della Soprintendenza di Verona, con un carotaggio mirato del suolo, stanno parzialmente scoprendo i resti del manufatto ancora presenti sotto alcuni metri di terra, con un obiettivo preciso, cioè quello di identificare l’esatta estensione e la esatta collocazione della antica costruzione”.

Questa grandiosa scoperta rappresenta indubbiamente un potenziale luogo di interesse storico-culturale, non solo per gli esperti e studiosi, ma anche per i turisti. “Ovviamente, continua la nota, serviranno notevoli risorse ma è importante, finalmente, tracciare la strada. Il Comune presterà tutta la collaborazione necessaria e ringrazia fin da ora i professionisti della Soprintendenza e i proprietari dell’area per l’unità di intenti e la disponibilità con la quale stanno perseguendo il progetto». Non sarà facile identificare l’esatta estensione della superficie interessata, ma col tempo certamente si riuscirà a delineare, passo dopo passo, la bellissima antica costruzione, che oggi già si presenta con una pavimentazione ben tenuta. 

 


Caro lettore, SciscianoNotizie.it non ha mai ricevuto contributi statali e provvede alle sue spese autofinanziandosi attraverso sottoscrizioni volontarie. La redazione lavora senza sosta, giorno e notte, per fornire aggiornamenti precisi ed affidabili sulle notizie del territorio. Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se ci leggi tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Grazie!

SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa