Comuni

Sant’Antonio Abate, delirio e violenza delle baby-gang al Borgo

loading...

Borrelli: “Ragazzini alla stregua dei boss. La camorra ha vietato manifestazioni ma noi scenderemo lo stesso in piazza”

 

 

Sant’Antonio Abate, 20 Gennaio – Alla Vigilia della festa di Sant’Antonio si è assistita ad una scena raccapricciante in una strada del Borgo di Sant’Antonio Abate.
Un gruppo di ragazzini, di nemmeno 14 anni, ha assaltato una squadra di agenti di Polizia, mettendoli in fuga, intervenuti per sedare la situazione caotica e violenta generata dalle baby-gang in occasione delle raccolte degli alberi rubati per dare vita ai fuochi per la festa di Sant’Antonio.

“Questo è un esempio lampante di come le baby-gang, soprattutto in occasione di questa barbara, illegale ed incivile tradizione di Sant’Antonio, siano delle vere e proprie scuole per il mondo del crimine, una preparazione all’escalation nella camorra.  Gli atteggiamenti, il modus operandi e la mentalità sono gli stessi di quelli di un boss. È inquietante vedere come dei ragazzini tengano sotto scacco un intero quartiere, un’intera città e riescano a mettere in fuga le forze dell’ordine. Il fenomeno va fermato e lo si può fare allontanando i più giovani dal mondo criminale, sottraendoli alla patria potestà dei genitori criminali e camorristi che possono garantire alla propria prole solo un futuro nell’illegalità e nel crimine.

Subito dopo la nostra denuncia con il video della vergogna diversi commercianti ci avevano chiesto di organizzare un evento pubblico sabato prossimo per dimostrare che il borgo era popolato sopratutto da persone perbene che nulla avevano a  che fare con i protagonisti della vicenda criminale. Purtroppo a distanza di poche ore con le scuse più svariate si sono tutti tirati indietro. La camorra ha infatti vietato eventi pubblici dopo quello che è successo. Ciò nonostante con alcune associazioni del quartiere abbiamo deciso di manifestare lo stesso e di scendere in strada per due sabati di seguito. Noi chiediamo a tutti di non piegare la testa davanti a questi criminali. “ sono state le dure parole del Consigliere Regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.