Cronaca

Sant’Anastasia, atto vandalico all’I.C. 2: scuola messa a soqquadro

Sant’Anastasia, 24 Aprile – Ennesimo attacco alla prima forma di Stato sul territorio: obiettivo la scuola. È accaduto ieri, nell’I.C. 2 di Sant’Anastasia dove ignoti durante il fine settimana si sono introdotti furtivamente all’interno dell’edificio scolastico ponendo a soqquadro la presidenza, rovistando tra documenti e forzando la cassaforte all’interno della quale erano contenuti altri documenti senza portare con se alcuna refurtiva.

Tali circostanze hanno reso il quadro indiziario più inquietante, gli ignoti infatti non si sono introdotti per conseguire un illecito profitto ma verosimilmente per attaccare le istituzioni aspirando quindi, ad affermare le irrazionali logiche dell’illegalità e della violenza nei confronti delle ragioni della legalità.

 La Dirigente Scolastica Maddalena De Masi ha denunciato l’accaduto alle autorità giudiziarie competenti e pur nell’ amarezza, intervistata, ha ribadito che:” non saranno questi episodi a fermare il lavoro della scuola tutta orientata ad assicurare l’edificazione di coscienze civili dove la legalità e la solidarietà sono principi fondamentali ed imprescindibili per una società autonoma e responsabile ove sapersi inserire in modo attivo e consapevole facendo valere al suo interno i propri diritti e bisogni e riconoscendo al contempo quelli altrui, le opportunità comuni, i limiti, le regole, le responsabilità“.


Caro lettore, SciscianoNotizie.it non ha mai ricevuto contributi statali e provvede alle sue spese autofinanziandosi attraverso sottoscrizioni volontarie. La redazione lavora senza sosta, giorno e notte, per fornire aggiornamenti precisi ed affidabili sulle notizie del territorio. Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se ci leggi tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Grazie!

SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa