Comuni

Pomigliano d’Arco, Coronavirus: un conto corrente per le donazioni

Pomigliano d’Arco, 8 Aprile – Una raccolta fondi per fronteggiare al meglio l’emergenza Coronavirus: l’amministrazione comunale ha messo a disposizione un conto corrente aperto alla filiale di Intesa Sanpaolo Spa di via Savona 1, a Pomigliano d’Arco. I donatori che vogliano contribuire al fondo di solidarietà potranno effettuare un bonifico all’IBAN IT38 B030 6940 0741 0000 0300 026 intestato a «Comune di Pomigliano d’Arco – BIC/SWIFT: BCITITMM». Nella causale dei versamenti, i donatori devono indicare la dicitura: COVID-19 DONAZIONE.

 «Stiamo agendo a 360 gradi e in queste settimane più che mai la nostra si è dimostrata una grande comunità – dice l’assessore alle politiche sociali, Mattia De Cicco – il conto corrente per la raccolta fondi è una ulteriore strada per chi abbia la possibilità di mostrare solidarietà verso i cittadini pomiglianesi che si trovano oggi in condizioni di disagio per lo stop delle attività dovuto all’emergenza. Stiamo distribuendo buoni spesa e pacchi alimentari, il fondo è un paracadute che servirà a colmare ulteriori ed eventuali falle, agendo sempre e soltanto dopo la valutazione, caso per caso, dei Servizi Sociali del Comune. Pomigliano ha l’opportunità di mostrare ancora il suo grande cuore».


Caro lettore, SciscianoNotizie.it non ha mai ricevuto contributi statali e provvede alle sue spese autofinanziandosi attraverso sottoscrizioni volontarie. La redazione lavora senza sosta, giorno e notte, per fornire aggiornamenti precisi ed affidabili sulle notizie del territorio. Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se ci leggi tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Grazie!

SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa