Comuni

Pollena Trocchia, preso a calci e pugni per aver voluto difendere una ragazza

loading...

Napoli, 28 Luglio – Come raccontato da Il Mattino, nel tardo pomeriggio del 27 luglio a Pollena Trocchia, in piazza Amodio, un uomo di 50 anni è stato aggredito da un gruppo di giovani. Sembra che il 50nne si sia intromesso in un’animata discussione di una giovane coppia per difendere la donna, ma la sua intromissione non è stata gradita dal ragazzo che con l’aiuto dei sui amici ha poi aggredito l’uomo che è stato preso a calci e pugni.

L’uomo è stato poi è stato poi soccorso dagli operatori sanitari del 118, mente gli aggressori si sono dati alla fuga.

“Violenza intollerabile ed ingiustificabile che condanniamo senza ombra di dubbio. Aggredire in gruppo una persona che ha cercato di difendere una donna è da vigliacchi, solo dei poveri uomini possono commettere atti simili. Ci auguriamo, anche se l’uomo aggredito non ha saputo fornire elementi validi agli inquirenti per identificare gli aggressori, che questi vengano individuati e denunciati, meritano una condanna severa. Questa nuova ondata di violenza che sta avvenendo nelle strade deve essere fermata, chiediamo più controlli e sicurezza per i cittadini.”-sono state le parole del Consigliere Regionale dei Verdi-Europa Verde Francesco Emilio Borrelli.

loading…


Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.