Comuni

Pollena Trocchia, esplode ordigno dinanzi ad un esercizio commerciale: ferito anche chi lo ha innescato

Verdi: “Solidarietà al commerciante vittima di questo atto vile. Delinquenza fuori controllo, servono nuove unità delle forze dell’ordine”

 

Pollena Trocchia, 5 Settembre – “Esprimiamo solidarietà al commerciante che ha visto la saracinesca del suo negozio danneggiata da un ordigno. Il fatto è avvenuto a Pollena Trocchia, in prossimità del confine con Santa Anastasia. La deflagrazione ha ferito anche il delinquente che aveva materialmente innescato l’ordigno. Non è noto ancora il motivo per il quale i criminali avevano deciso di far esplodere una bomba dinanzi l’esercizio commerciale, un negozio di abbigliamento. L’unico dato certo è che l’escalation criminale che vede come vittima i commercianti prosegue senza sosta.

Dal centro di Napoli ai comuni della provincia non si contano più i casi di imprenditori che hanno a che fare con la delinquenza comune, autrice di furti e rapine, e con la camorra, che cerca di imporre loro il pizzo. Da tempo chiediamo l’invio di nuove unità per far fronte all’ondata criminale. Le promesse dell’ex ministro dell’Interno Salvini si sono rivelate solo chiacchiere. Ora speriamo che il nuovo governo tragga le conclusioni dell’escalation delinquenziale e adotti i provvedimenti più opportuni”.

Lo afferma il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli.


Caro lettore, SciscianoNotizie.it non ha mai ricevuto contributi statali e provvede alle sue spese autofinanziandosi attraverso sottoscrizioni volontarie. La redazione lavora senza sosta, giorno e notte, per fornire aggiornamenti precisi ed affidabili sulle notizie del territorio. Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se ci leggi tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Grazie!

SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa