Comuni

Per il Coronavirus tutti i matrimoni sospesi. Il dramma dei futuri sposi in Campania: coppia di Mugnano decide di sposarsi a giugno ma tutto viene rimandato a data imprecisata

Borrelli:” Chiediamo alla Chiesa che appena usciti dall’emergenza siano permessi matrimoni di domenica, è anche un modo per risollevare l’economia”.

 

Napoli, 20 Marzo – Il giorno più belle e più atteso per una donna è sicuramente, quasi sempre, quello delle proprie nozze ma in piena emergenza coronavirus sposarsi può diventare alquanto complicato.
Diverse coppie a causa delle misure restrittive messe in atto per constatare l’epidemia si ritrovano in una situazione di stallo, le loro nozze fissate in questo periodo vengono rimandate tutte a data da destinarsi.

E’ il caso di Teresa V. di Mugnano che avrebbe dovuto convolare a nozze con Francesco D. il prossimo 12 giugno, tutto era pronto, anche l’organizzazione per il ricevimento nella suggestiva cornice di Bacoli, ma tutto è stato rimandato a causa dell’emergenza sanitaria in corso.
La futura sposa ,come tante altre coppie che sono state costrette a rinviare il matrimonio, si è rivolta al Consigliere Regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli e al conduttore radiofonico Gianni Simioli chiamando in diretta alla trasmissione “La Radiazza” :” Abbiamo dovuto annullare il matrimonio nella data del 12 giugno.

Il proprietario della sala ricevimenti di Bacoli ci ha proposto altre date per il 2020 ma ricadono tutte di domenica visto che in tanti hanno già spostato appena scoppiata l’emergenza e la Curia di Napoli non prevede celebrazioni di matrimoni di domenica. Così dovremmo aspettare un anno per poterci sposare. Non so cosa fare, ho mandato un’email al cardinale Sepe ma ad oggi non ho avuto risposta.”

“E’ un periodo complicato per tutti e lo è anche per i promessi sposi che in questo periodo non possono convolare a nozze. Ho deciso di inviare una richiesta al Cardinale Sepe, e anche il Papa, affinché possano essere consentite le celebrazioni dei matrimoni anche la domenica appena usciti dall’emergenza Corona Virus e per un lasso di tempo ragionevole. In questo modo si risolveranno situazioni come quella di Teresa e delle tante future spose come lei e allo stesso tempo si permetterà alle sale di ricevimento e tutto il comparto di poter lavorare di più anche di domenica, è un modo per aiutare l’economia a riprendersi più rapidamente.” – è stata la dichiarazione del Consigliere Borrelli che ha preso a cuore la vicenda.


Caro lettore, SciscianoNotizie.it non ha mai ricevuto contributi statali e provvede alle sue spese autofinanziandosi attraverso sottoscrizioni volontarie. La redazione lavora senza sosta, giorno e notte, per fornire aggiornamenti precisi ed affidabili sulle notizie del territorio. Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se ci leggi tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Grazie!

SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa