Cultura

Parole che nascono…dal profondo del cuore: Parigi incorona il romanzo di Zaira Sellerio

loading...

Parigi, 13 Febbraio – Ha il fuoco dentro, come le arance rosse di Sicilia, la sua terra d’origine. Zaira Sellerio è il suo nome d’arte e con la sua penna sfugge alle grinfie del tempo, raccontando tutta la femminilità attraverso le sue opere, a cominciare dalle pagine di un romanzo, Dal profondo del cuore, giunto alla terza ristampa e nel 2007 pubblicato anche dalla Michelangelo 1915 Editore di Palma Campania. Un successo editoriale che le ha permesso di farsi conoscere a livello internazionale, lei che – siciliana d’origine – è emigrata già da anni con la sua famiglia in Svizzera, dove tuttora risiede. La intervistiamo oggi allorquando si trova a Parigi, la Città dell’Amore e del Romanticismo, per presenziare ad un evento mondano che la vede protagonista proprio con il suo romanzo di punta, a corollario di una mostra d’arte pittorica che si tiene dal 13 al 22 febbraio presso i saloni della galleria libreria Centre Arts et Lettres Harmattan, a due passi dalla Sorbona.

«In occasione del vernissage – ci racconta Zaira – sono state presentate alcune opere letterarie, compreso il mio romanzo ‘Dal profondo del cuore’, di cui ha parlato Mauro Torta di Italiani all’Estero Tv. E’ motivo di orgoglio e di grande soddisfazione, per me, essere parte di quest’appuntamento così prestigioso, in occasione del quale si possono ammirare tante opere d’arte pittorica, appartenenti alla scuola francese, italiana, iraniana e tante altre ancora, di cui ha relazionato il critico Maria Teresa Prestigiacomo. Il ‘fil rouge’ dell’evento è Il Sogno e la Donna e devo dire che mi ci ritrovo benissimo, visto che nel mio romanzo racconto proprio quelle che sono le conquiste, ma anche i sacrifici e le sofferenze di una donna nel riuscire a riprendere la sua vita e sé stessa, nonostante tutto».

 

Chi è, nella realtà, Zaira Sellerio? Il romanzo parla di una vicenda realistica è di un’esperienza vissuta sulla propria pelle?

«Sono nata a San Giuseppe Jato il 10 giugno 1954. Fino all’età di cinque anni, ho vissuto in un rione popolare di Palermo (Uditore) insieme ai nonni, da cui ho imparato a rispettare ed amare il prossimo. Nel 1965, terminata la frequentazione delle scuole Elementari, mi sono recata con la famiglia a Klingnau, un paesino della Svizzera Tedesca. Fin dalla giovane età, ho nutrito una profonda passione per la letteratura e la poesia, anche perché la mia sensibilità si è dovuta per forza di cose rafforzare per il difficile adattamento in un Paese del tutto diverso da quello d’origine. Così, ho trovato nella scrittura un valido rimedio contro la solitudine. E, quindi, volendo rispondere alla domanda: sì, c’è sempre tanto o un po’ di me tra le righe che lascio su un foglio di carta, laddove ogni volta cerco di esprimere le mie sensazioni, emozioni, pulsazioni. Il primo romanzo è come il primo amore: non si scorda mai, forse è per questo che l’ho vissuto intensamente e, ancora oggi, lascia nei lettori interesse, stupore e coinvolgimento».

 

E non è un caso che, per quest’opera, Zaira abbia ottenuto il ‘Premio Internazionale Europa’, il ‘Premio Lugano’ (nel 2014), il ‘Premio Speciale’ a Firenze ed il ‘Premio Navarro’ in Sicilia. Sempre con la Michelangelo 1915 Editore ha pubblicato la raccolta di poesie “L’ultima valigia di cartone” (2012) ed è altresì autrice dell’opera “Piacevoli Equivoci”, pubblicata da Arduino Sacco Editore, mentre nel 2014 alcuni suoi testi sono stati inseriti nell’Antologia “Vivo da Poeta” di Torino.

«Mi diletto a scrivere poemi in dialetto siciliano. Attualmente – conclude Zaira – vivo a Neuenhof, sempre in Svizzera, nel cantone Argovia e, dopo aver lavorato in un’industria come Tecnico Elettronico, ora sono pensionata e ho deciso di dedicarmi completamente all’arte della scrittura».

 

FRANCESCO IERVOLINO

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.