Comuni

Napoli, Tabaccheria espone il cartello “parcheggio riservato ai clienti” su suolo pubblico

Verdi: “Basta con le appropriazioni indebite di pezzi di città. Abbiamo chiesto alla polizia municipale di intervenire”

 

Napoli, 15 Aprile – “Ci è stata segnalata la presenza di un cartello “parcheggio riservato ai clienti” installato da una tabaccheria in via Guantai a Orsolone, nell’area dei Camaldoli. Il cartello insiste dinanzi al suolo pubblico. Siamo dinanzi all’ennesimo caso di appropriazione indebita di un pezzo della città che non appartiene ad un privato ma all’intera collettività. Abbiamo chiesto alla polizia municipale di intervenire per accertare la violazione”.

Lo afferma il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli. “Purtroppo – prosegue Borrelli – non è che l’ennesimo caso di abusi su suolo pubblico. Alcuni cittadini continuano ad appropriarsi di tratti di strada, marciapiedi, slarghi e altri luoghi pubblici in maniera del tutto illegittima. Da tempo denunciamo questo fenomeno e continueremo a vigilare con la massima attenzione per debellare questo singolare quanto prepotente malcostume. Il suolo pubblico appartiene a tutti e deve essere fruito congiuntamente a meno di previsioni diverse delle autorità”.


Caro lettore, SciscianoNotizie.it non ha mai ricevuto contributi statali e provvede alle sue spese autofinanziandosi attraverso sottoscrizioni volontarie. La redazione lavora senza sosta, giorno e notte, per fornire aggiornamenti precisi ed affidabili sulle notizie del territorio. Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se ci leggi tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Grazie!

SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa