Comuni

Napoli, riprendono le aggressioni agli operatori sanitari: Riprendono le aggressioni agli operatori sanitari. Ambulanza e medico presi a calci e pugni a Scampia

loading...

Napoli, 2 Dicembre – Nuova aggressione al personale sanitario. Come denunciato dall’associazione “Nessuno tocchi Ippocrate”, nella serata del 1° dicembre un’ambulanza del 118 si reca nelle vele di Scampia per un codice rosso ma viene accolta sul luogo da calci e pugni sul veicolo.

Il personale medico nonostante gli spintoni riesce a giungere a piedi fino al 10° piano per soccorrere il paziente che però era deceduto. A quel punto sono partiti una serie di pugni, di cui uno colpisce il medico alla testa.

Un’ondata a di persone ha seguito i sanitari anche al Cardarelli, dove l’ambulanza ha dovuto trasportare l’uomo deceduto, e li sono continuate le minacce e le scene da panico.

Innanzitutto vorremmo esprimere la nostra solidarietà agli operatori dell’ambulanza che sono stati aggrediti e a tutti i medici e gli infermieri che ogni giorno sono costretti a combattere non solo contro il virus ma anche contro i balordi e i delinquenti. È da tempo che chiediamo dei presidi fissi di forze dell’ordine all’interno degli ospedali, gli operatori sanitari devono poter lavorare in assoluta tranquillità senza dover subire minacce e violenze. Il personale medico ora è più prezioso che mai e va tutelato” – sono le parole del Consigliere Regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.