Comuni

Napoli, Nuova Erreplast e GeVi S.S. Napoli Basket portano la sostenibilità a canestro

Il 30 novembre parte da Chiaiano “I Supersostenibili”. Progetto di educazione ambientale dedicato alle scuole primarie

Napoli, 29 Novembre – Mercoledì, 30 novembre 2022, gli alunni dell’Istituto Comprensivo Giovanni XXIII” del quartiere Chiaiano di Napoli, saranno coinvolti nel progetto I Supersostenibili”, organizzato dalla Nuova Erreplast, azienda campana leader nella produzione di packaging ecosostenibili, che con il patrocinio morale del Comune di Napoli e con la preziosa collaborazione della GeVi S.S. Napoli Basket, si pone l’obiettivo di educare alla sostenibilità ambientale le future generazioni mediante un percorso ludico formativo dedicato agli Istituti delle Scuole Primarie.

Durante l’incontro del 30 novembre, nell’ambito del progetto “I Supersostenibili”, circa 50 alunni, con il supporto di due educatori esperti di Nuova ErreplastGaetano Castaldo (Responsabile Marketing) e Antonella Marzocchella (Chimico Industriale), e la partecipazione speciale di alcuni componenti dello Staff Tecnico della GeVi Napoli Basket e di due cestisti, saranno coinvolti in attività ludico ricreative sul tema della salvaguardia ambientale, sensibilizzandoli allo sviluppo sostenibile e ad un uso consapevole e durevole delle risorse. Particolare attenzione sarà dedicata alle abitudini quotidiane legate alla produzione e al riciclo dei rifiuti, per favorire azioni e scelte compatibili. Obiettivo non meno importante sarà quello di stimolare la creatività dei bambini e la loro attitudine nel creare oggetti con materiali di scarto.

Inoltre, gli alunni e gli insegnanti coinvolti saranno ospiti di Nuova Erreplast e di GeVi Napoli Basket, sabato 10 dicembre 2022, al PalaBarbuto di Napoli, per assistere gratuitamente al match casalingo contro l’Aquila Basket Trento (Dolomiti Energia Trentino), valido per la decima giornata della Regular Season della Lega Basket Serie A.

Indossando i panni dei supereroi – afferma il dott. Gaetano Castaldo, Responsabile Marketing di Nuova Erreplast – ci proponiamo di avvicinare e coinvolgere bambini e famiglie, sensibilizzandoli sui temi della sostenibilità ambientale, attraverso l’uso e il riciclo dei materiali, focalizzando l’attenzione sulle sorprendenti possibilità e insospettabili “seconde vite” che la plastica può avere dopo corretto trattamento. I Supersostenibili è un progetto che rientra nell’ambito di un articolato piano di responsabilità sociale posto in essere dalla Nuova Erreplast, azienda che ho l’onore di rappresentare. Ringrazio anche la GeVi Napoli Basket per la sensibilità mostrata e per la disponibilità a valorizzare la nostra partnership con iniziative sul territorio”.

La plastica – aggiunge la dott.ssa Antonella Marzocchella, Chimico Industriale di Nuova Erreplast – è da quindici anni un elemento cardine della mia professione. Durante il mio percorso formativo ho incontrato il “PP”, il famoso Moplen che negli anni Sessanta ha rivoluzionato le case di tutto il mondo. Per i bambini mi trasformerò in Tottonella, la supereroina che privilegia l’uso della plastica perché essa è la materia più sostenibile e riciclabile e che dimostrerà come il rispetto dell’ambiente parte dall’utilizzo, anzi dal riutilizzo corretto di tutti i materiali, la plastica in primis”.

Dichiarazione del Presidente di Gevi Napoli Basket, Federico Grassi“Anche la nostra visione e la strategia aziendale sono volte a proteggere l’ambiente che ci circonda svolgendo il nostro operato in modo etico e sicuro, e soprattutto finalizzato ad una efficiente gestione d’impresa. Siamo orgogliosi di partecipare a questa splendida iniziativa promossa da Nuova Erreplast, azienda leader in Campania nel suo settore, e che vede coinvolte le scuole. Facciamo i complimenti a coloro che si adoperano con puntuali politiche ed iniziative di sostenibilità ambientale che avvengono sempre nella massima tutela dell’ambiente”.

Nuova Erreplast, oltre 40 anni di affidabilità. Fondata nel 1980 da Crescenzo Raccioppoli, la Nuova Erreplast ha conosciuto negli anni uno sviluppo ed una evoluzione tali da trasformare l’azienda da piccola realtà a conduzione familiare in una eccellenza industriale del Mezzogiorno d’Italia. Un percorso di crescita scandito da tappe importanti che hanno condotto la Nuova Erreplast a diventare un punto di riferimento nazionale nella produzione di packaging ecosostenibili. Oggi, l’azienda è guidata da Domenico Raccioppoli, manager giovane e con una vision imprenditoriale sempre rivolta alla ricerca e all’innovazione che ha consentito la creazione di uno stabilimento hi tech nella Zona Industriale di Marcianise (Ce), dove lavorano circa 80 persone. La Nuova Erreplast sta profondendo ogni sforzo nella ricerca e nello sviluppo sostenibile in ogni comparto aziendale: prodotti, investimenti, politiche etiche sociali e ambientali. Investendo ingenti risorse nel miglioramento delle performance ambientali e nella diffusione della cultura della sostenibilità. A tal proposito, l’azienda si è posta 5 obiettivi per il futuro: Ridurre del 25% le emissioni entro il 2025; Autosufficienza energetica al 100% mediante idrogeno di propria produzione; Reimmettere il poliestere nel ciclo produttivo; Lavorare nel rispetto della trasparenza e della legalità; Monitorare i progressi aziendali affinché siano in linea con l’Agenda 2030.

 

 

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.