Comuni

Napoli, “No ai veleni sul suolo pubblico!”: stop a insetticidi e altre sostanze tossiche pericolose per la salute di cani e gatti

loading...

L’appello dei Verdi ai commercianti: “Basta con l’abitudine di spruzzarli all’esterno dei negozi, possono avvelenare gli animali”

 

Napoli, 8 Maggio – “Spesso lungo il marciapiedi dinanzi all’ingresso dei negozi viene sparso dai commercianti del pesticida per combattere gli insetti come blatte e scarafaggi. Questa abitudine rappresenta un grave pregiudizio per la salute di cani e gatti che si trovano a passare. Per questa ragione sposiamo la causa del gruppo Facebook “No ai veleni sul suolo pubblico!” che si propone di combattere questa brutta abitudine. Spesso, denuncia il gruppo, anche le deblattizzazioni vengono effettuate senza i dovuti avvisi con rischi altissimi per gli animali”.

Lo affermano il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli e l’attivista del Sole che Ride per i diritti degli animali Patrizia Cipullo. “Chiediamo a tutti i commercianti di evitare di spargere sostanze tossiche sui marciapiedi dinanzi ai loro negozi. Allo stesso tempo chiediamo a tutti i padroni dei cani di evitare di lasciare gli escrementi di questi ultimi dinanzi agli ingressi degli esercizi commerciali. Solo con la massima collaborazione e civiltà di tutte le parti in causa si potrà risolvere questo problema ed evitare che qualche animale resti avvelenato da queste sostanze”.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.