Comuni

Napoli, la nuova truffa di alcuni operatori delle compagnie di erogazione del servizio elettrico: spacciarsi per tecnici dell’Enel e chiedere di sottoscrivere una lettura

loading...

Borrelli e Simioli: “Tentano di far sottoscrivere contratti con la scusa di rilevare una lettura del contatore, avvertite immediatamente le forze dell’ordine”

 

 

Napoli, 12 Ottobre – “Ci è stato segnalato che alcuni operatori disonesti delle compagnie di erogazione del servizio elettrico hanno inventato un nuovo tipo di truffa per far sottoscrivere contratti agli ignari utenti: si presentano sulla porta di casa, sostenendo di lavorare per l’Enel e chiedono di rilevare la lettura del contatore. In seguito chiedono di firmare la lettura che, in realtà, altro non è che un contratto che prevede il passaggio ad un’altra compagnia. Un imbroglio in piena regola che potrebbe vedere come vittime preferite le persone anziane. Invitiamo dunque tutti a tenere gli occhi bene aperti circa questo nuovo tipo di truffa”.

Lo affermano il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli e il conduttore de “La Radiazza” su Radio Marte Gianni Simioli. “Qualora questi soggetti dovessero bussare alla vostra porta tentando di usare questo stratagemma per truffarvi allertate immediatamente le forze dell’ordine. In tal modo gli agenti potranno individuare e perseguire i truffatori”.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.