Comuni

Napoli, di nuovo emergenza sangue: il Cardarelli lancia l’allarme

loading...

Napoli, 12 Marzo – A Napoli ed in Campania è di nuovo emergenza sangue. La paura per i contagi da covid sta notevolmente riducendo le donazioni e così le emoteche delle strutture sanitarie si stanno inesorabilmente svuotando.

“Se avete tra i 18 e i 60 anni e siete in buona salute, vi preghiamo, venite a donare il sangue” – è l’appello del Centro Trasfusionale dell’Azienda Ospedaliera Cardarelli di Napoli.

“Possibile mai che non si ha paura del contagio e si fanno assembramenti o non si indossano le mascherine, si esce la sera anche in zona rossa, si fanno feste segrete e vietate ma non si dona il sangue?”– dichiarano il consigliere regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli e il conduttore radiofonico Gianni Simioli che da tempo sono in prima linea per le donazioni del sangue. 

“Andate a donare se potete. Fate questo atto d’amore, verso voi stessi e verso a comunità. Non c’è pericolo di contrarre il virus andando a donare. I centri trasfusionali prevedono percorsi e protocolli assolutamente sicuri che separano dagli altri ambienti ospedalieri. C’è assoluto bisogno di sangue, siamo in allarme.

Inoltre ricordo che chi dona può avere gratuitamente un check-up completo del sangue e chi dona al Cardarelli può richiedere, sempre gratuitamente, un test sierologico” – è l’invito di Borrelli, donatore volontario da oltre 20 anni.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.