Comuni

Napoli, Covid. Gino Sorbillo:”Terrò i miei locali aperti. Dobbiamo resistere e dare un messaggio di speranza alla città”

loading...

Napoli, 15 Novembre – “Terrò aperti i miei locali a Napoli fino a quando sarà possibile sia pure solo per l’asporto e per la consegna domicilio; dobbiamo resistere, avere coraggio e dare un messaggio di speranza a tutta la città”: Così all’ANSA il pizzaiolo Gino Sorbillo, alla vigilia dell’applicazione della zona rossa in Campania. “Non è facile in queste condizioni andare avanti ma occorre provare – aggiunge – oggi nel mio locale sul lungomare vi erano molti in attesa, la voglia di stare insieme intorno a una pizza è forte, ma occorre adeguarsi”.

Due pizzerie e tre punti di vendita di pizze fritte in città, Gino Sorbillo non nasconde di avere timore per il prossimo futuro, ma sceglie di scommettere nella nuova situazione: “Ho 15 dipendenti in cassa integrazione e il quadro generale è complicato – spiega – vediamo come saranno le prossime settimane e se questi sacrifici serviranno, Per ora, resistiamo”.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.