Comuni

Napoli, Colli Aminei. Supermercato getta interi sacchi di pane ogni giorno, cibo non ancora scaduto che finisce nei rifiuti

 Borrelli e Filosa: “Uno spreco ingiustificabile, occorre trovare soluzioni in seno alla Regione”

 

 

Napoli, 21 Novembre – “Una cittadina ci ha segnalato che un noto supermercato di via Nicolardi getta via ogni giorni interi sacchi di pane fresco ogni giorno, cibo ancora non scaduto che finisce nei rifiuti. Uno spreco ingiustificabile, al quale ci dispiace assistere. Tutto quel pane potrebbe essere donato alle associazioni di beneficenza, in modo da essere messo a disposizione delle persone più bisognose. Non è la prima volta che ci troviamo di fronte ad episodi del genere, è arrivato il momento di studiare una soluzione che permetta di evitare che il pane invenduto finisca nella spazzatura”.

Lo affermano il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli e il presidente di Unipan Mimmo Filosa. “Per avviare un confronto concreto nelle sedi istituzionali – prosegue Borrelli – ho richiesto un’audizione delle associazioni dei panificatori presso la III Commissione Attività Produttive. Sarà un momento utile per identificare delle soluzioni utili ad incentivare la donazione del pane in modo da evitare scene come quelle che si verificano ogni giorno in via Nicolardi e in tanti altri punti della nostra regione dove panifici e supermercati gettano nella spazzatura il pane invenduto”.


Caro lettore, SciscianoNotizie.it non ha mai ricevuto contributi statali e provvede alle sue spese autofinanziandosi attraverso sottoscrizioni volontarie. La redazione lavora senza sosta, giorno e notte, per fornire aggiornamenti precisi ed affidabili sulle notizie del territorio. Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se ci leggi tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Grazie!

SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa