Comuni

Napoli, ancora in fase di stallo i lavori per la scuola Musto del Rione Alto

Napoli, 1 Luglio – Dopo diversi anni proseguono ancora i contenziosi tra la ditta appaltatrice dei lavori ed i proprietari del suolo per la scuola Musto del Rione Alto.

I Verdi campani, guidati dal Consigliere Regionale Francesco Emilio Borrelli, è da diverso tempo che si stanno battendo, dando vita anche ad una manifestazione, affinché la scuola venga finalmente consegnata al quartiere.

“I lavori per questo istituto scolastico sono iniziati una decina di anni fa, all’inizio c’è pure stata una certa accelerata ma da un certo punto in poi tutto è rimasto in fase di stallo a causa di vari contenziosi. Ora però c’è bisogno che questa scuola venga consegnata alla cittadinanza, soprattutto in questo periodo, dove bisogna rispettare il distanziamento sociale, c’è fame ed esigenza di spazi, che come si vede ci sono ma non vengono sfruttati, per questo noi chiediamo che i lavori per la Musto si completino al più presto, ci appelliamo, quindi, al Provveditorato agli studi.”sono state le parole del Consigliere Borrelli e di Rino Nasti, consigliere del sole che ride della Municipalità Arenella-Vomero.


Caro lettore, SciscianoNotizie.it non ha mai ricevuto contributi statali e provvede alle sue spese autofinanziandosi attraverso sottoscrizioni volontarie. La redazione lavora senza sosta, giorno e notte, per fornire aggiornamenti precisi ed affidabili sulle notizie del territorio. Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se ci leggi tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Grazie!

SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa