Cultura

Napoli, al via la collettiva “L’Arte Eterna” nella Basilica di San Giovanni Maggiore

loading...

Napoli, 11 Giugno – Dal 14 al 26 giugno avrà luogo la mini collettiva “L’arte eterna” a cura di Ferdinando Sorrentino dell’Associazione “Non me ne vado” di Palma Campania, aperta al pubblico tutti i giorni tranne la domenica dalle 9.00 alle 13.00.

L’esposizione verrà ospitata dalla Basilica di San Giovanni Maggiore, chiesa monumentale del VI secolo nel centro antico di Napoli.

Per concessione di Padre Salvatore Giuliano e con il patrocinio morale del Comune di Palma Campania, sarà possibile anche visitare l’intera struttura: il Cappellone del Crocifisso del 1689, il Cappellone di Santa lucia, la Cappella di San Raffaele, l’affresco cinquecentesco della Madonna in trono con San Pietro, la Cappella Ravaschieri Battesimo di Cristo, i busti dei quattro vescovi santi, la Cripta e l’abside paleocristiana sottostante l’oratorio della confraternita dei LXVI Sacerdoti  e tanto altro ancora.

Saranno dieci gli artisti contemporanei che esporranno alla mostra: Domenico Sepe, Francesco Cretella, Raffaele Canoro, Michelangelo Della Morte, Gianni Strino, Marcello Di Pierro, Antonio Gesualdi, Vittorio Valiante, Ferdinando Sorgente e Gianluigi Infante.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.