Comuni

Napoli, Accoltellamenti nelle discoteche. Borrelli (Verdi) lancia la petizione: “Metal detector agli ingressi, stop all’introduzione di armi e coltelli”

loading...

Napoli, 16 Settembre – “L’accoltellamento di un 20enne in una discoteca di via Coroglio, avvenuto nella notte tra sabato e domenica, rappresenta l’ennesimo capitolo di una spirale di violenza nei locali notturni che non sembra avere fine. Un problema che perdura da anni e che rende insicuri dei luoghi che dovrebbero rappresentare un luogo di svago e non un Far West. Troppo spesso i violenti si fronteggiano in pista impugnando lame o addirittura armi da fuoco. I buttafuori fanno il possibile per contenere tali fenomeni ma, ovviamente, non riescono a far fronte ai focolai improvvisi di violenza che, in alcuni casi, si consumano in pochi minuti”.

Lo afferma il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli. “Per fare in modo che le discoteche tornino ad essere dei luoghi sicuri abbiamo deciso di lanciare una petizione per chiedere l’installazione dei metal detector in corrispondenza degli ingressi. Concordiamo con la madre del ragazzo accoltellato quando afferma che rappresentano la migliore soluzione per fare fronte al problema. Dotando il personale di tali dispositivi si potrà evitare l’introduzione di coltelli e armi da fuoco che, troppo spesso, vengono usati per offendere”.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.