Comuni

Mare inquinato, chiazze marroni sul litorale Vicano. Liquami anche sul Lungomare di Napoli e a San Giovanni a Teduccio

Napoli, 6 Giugno – “Dal litorale Vicano (Vico Equense) ci sono arrivate immagini di una grossa chiazza marrone in acqua. Molti cittadini si sono allertati, preoccupati, giustamente, per le condizioni del mare.

A quanto pare, dalle informazioni che siamo riusciti a raccogliere, è probabile si tratti di terreno trasportato dai torrenti durante le forti piogge di ieri e dal successivo movimento delle onde. A Napoli, invece, alcuni cittadini ci hanno segnalato acque sporche sia sul Lungomare che a San Giovanni a Teduccio. Anche in questo caso è probabile si tratti di un mix di liquami arrivati in mare a causa del maltempo.  Per verificare con certezza di cosa si tratti abbiamo chiesto l’intervento dell’Arpac per analizzare le acque.

Sta di fatto, purtroppo, che le nostre acque continuano ad essere sporche, lasciando ormai solo un ricordo di quello spettacolo cristallino che abbiamo potuto notare durante il lockdown. E’ chiaro che bisogna mettere in campo azioni molto più concrete per tutelare il nostro patrimonio marino, o finiremo per distruggerlo in maniera irreversibile in poco tempo”. E’ quanto dichiarato da Francesco Borrelli, consigliere regionale dei Verdi, Benedetta Sciannimanica, consigliere dei Verdi della I Municipalità e Tonino Esposito, dei Verdi di Sorrento.


Caro lettore, SciscianoNotizie.it non ha mai ricevuto contributi statali e provvede alle sue spese autofinanziandosi attraverso sottoscrizioni volontarie. La redazione lavora senza sosta, giorno e notte, per fornire aggiornamenti precisi ed affidabili sulle notizie del territorio. Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se ci leggi tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Grazie!

SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa