Politica

Manovra, Buompane-Caso(M5S):”Proroga cartelle Comuni colpiti terremoto 2017″

loading...

Roma, 20 Dicembre – “Siamo soddisfatti per l’approvazione di un nostro emendamento alla Legge di Bilancio che proroga la notifica delle cartelle esattoriali nei comuni colpiti dal terremoto 2017. Siamo vicini ai cittadini di Ischia e di tutti i comuni che hanno subito danni” – lo dichiarano Giuseppe Buompane e Andrea Caso, portavoce del MoVimento 5 Stelle alla Camera.

L’articolo 35 del DL 109/18 disponeva la sospensione dei termini di pagamento per le popolazioni delle zone colpite dal sisma del 2017 facendo decorrere la ripresa delle notifiche delle cartelle, la riscossione delle somme, attività esecutive da parte degli agenti della riscossione, termini di prescrizione e decadenza relativi all’attività degli enti creditori, compresi quelli degli enti locali, fino al 31 dicembre 2020.

“Con questo emendamento approvato alla manovra – spiga Andrea Caso, membro della commissione Finanze – tutto questo slitterà di un altro anno per venire incontro alle esigenze dei cittadini già provati da una situazione psicologicamente insopportabile per la perdita della casa o le gravi lesioni riportate dal proprio immobile. Per sovvenire al rinvio – conclude Caso – abbiamo previsto come copertura necessaria per la proroga un importo pari a 2 milioni di euro”.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.